ESCLUSIVA PG, Stefano Borghi: “Occhi puntati in Argentina, ci sono tanti talenti e si prendono a cifre abbordabili”

La voce della Liga per Fox SportS ed esperto di calcio sudamericano ha fornito a Pianetagenoa1893.net un identikit dettagliato di Cecchini e Maripan, giovani di belle speranze dati in orbita Genoa

206

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Stefano Borghi non ha bisogno di presentazioni: le sue telecronache sono diventate un cult- soprattutto per gli amanti della Liga- , al pari della conoscenza capillare  del calcio sudamericano, una competenza – condivisa con  Daniele Adani-  che lo rende  a tutti gli effetti  un’ enciclopedia vivente della pelota latina.   A chi potevamo chiedere qualcosa in più di Emanuel Cicchetti e Gulliermo Maripan se non a lui?  La parola passa a Stefano Borghi e alla sua proverbiale ritmica narrativa.

«Emanuel Cecchini è un centrocampista centrale, è stato uno degli artefici della bella stagione del Banfield, una sorta di sorpresa nella sorpresa. Per un ragazzo del ’96 non è facile imporsi subito in un ruolo delicato  quale  il centrocampista è. Si è imposto per personalità, ha segnato 4 gol ed è un “bonus” importante per chi fa il mediano. I riscontri stagionali sono stati positivi, ma non bisogna dimenticare che si tratta pur sempre di un giovanissimo, se dovesse arrivare in Italia dovrà confrontarsi con un modo di fare calcio totalmente opposto a quello sudamericano, insomma squadra e giocatore quest’anno hanno sorpreso, ma ha bisogno di crescere».

«Gulliermo Maripan mi piace molto, è un difensore centrale dalle interessanti doti fisiche, bravo nell’impostare, veloce,  è  un giocatore dalla spiccata  personalità. Anche lui è giovane (classe’94) ma con l’Universidad Catolica ha già maturato una buona esperienza.  Anche per lui vale lo stesso discorso fatto per Cecchini, il calcio europeo è un’altra storia, per un difensore il discorso è forse anche più complesso, poiché dovrebbe incamerare quella serie di astuzie che vanno catalogate sotto la dicitura “malizie difensive”. In tutti i casi non credo vada al Genoa, i giornali cileni lo danno in procinto di firmare con l’Alaves».

Un’ultima considerazione: l’anno scorso il Genoa pescò Simeone in Argentina, Giovanni ora sembra destinato alla Fiorentina. Può indicarci qualche profilo adatto ai rossoblù? Sembra una sorta di Simeone 2.0.

«Non è facile, anche perchè non conosco le esigenze del Genoa. Posso dirti che il mercato in Sud America è molto fluido. Sicuramente è più facile andare ad acquistare in Argentina rispetto al Brasile, ciò non dipende soltanto dal livello differente dei campionati, ma soprattutto dalla differente situazione economica attraversata dalla due nazioni.Di talenti in giro per il Sud America ce ne sono davvero tanti, il mio consiglio è di guardare quante più partite possibili, al momento è in svolgimento la Copa Sudamericana e Libertadores : posso garantire che ci sono giocatori per tutti i gusti e per tutte le tasche». Per chi volesse seguire le due competizioni, accompagnati dalla voce di Stefano Borghi, basterà sintonizzarsi su Fox SportS canale tematico di Sky.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.