Pinuccio Brenzini: «Quando il gioco si fa duro il Genoa entra in campo e vince il derby»

Questa settimana Pianetagenoa1893, ha scelto come giornalista della settimana di intervistare Pinuccio Brenzini, una delle firme più autorevoli in materia di Genoa, la voce di Radio Nostalgia delle cronache rossoblù, presentatore della trasmissione We are Genoa su Telenord, chi meglio di lui per parlare della partita di ieri e della prossima partita che aspetta il […]

22

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Questa settimana Pianetagenoa1893, ha scelto come giornalista della settimana di intervistare Pinuccio Brenzini, una delle firme più autorevoli in materia di Genoa, la voce di Radio Nostalgia delle cronache rossoblù, presentatore della trasmissione We are Genoa su Telenord, chi meglio di lui per parlare della partita di ieri e della prossima partita che aspetta il Grifone, ovvero il derby di Genova?

Buongiorno Brenzini, iniziamo parlando della partita di ieri, purtroppo ancora senza punti, ma comunque il Genoa ha fatto vedere qualcosa di positivo.

Assolutamente sì, la partita di ieri a differenza della partita di Siena non deve abbattere, ma deve far capire che siamo sulla strada giusta, si è vista la mano dell’allenatore, si è vista voglia e cuore da parte dei giocatori, e credo sia stata una buona partita per dimostrare che possiamo ripartire.

Oltre le cose positive però, ieri c’è stata l’ennessima dimostrazione del problema findamentale del Genoa:non avere ricambi adeguati, i rincalzi entrati infatti hanno cambiato la partita in negativo, è d’accordo?

Sì, è quello che ho sempre detto, il Genoa ha un discreto 11, ma una rosa non all’altezza, perchè i ricambi non sono appunto all’altezza dei titolari.

Veniamo alla prossima partita, il derby, ribattezzato “il derby della salvezza”, il Genoa terzultimo, la Sampdoria un punto sopra, sembra essere tornati indietro di 30 anni, crede che il risultato positivo o negativo possa essere determinante per il prosieguo del campionato?

Può essere determiante sotto il profilo del morale, è stato definito il “derby dei poveri”, ma il derby è sempre il derby e bisogna giocarlo per vincere, il Genoa ha le possibilità per vincerlo. Rispetto ad anni passati la tendenza è cambiata, perchè negli ultimi anni rispetto al passato il Genoa ha sempre dominato e vinto. Quando il gioco si fa duro i duri entrano in campo.

Secondo lei sono due squadre così brutte come molti le definiscono o magari il Genoa ha qualcosa in più rispetto alla Sampdoria e potrebbe spuntarla?

Il Genoa tecnicamente ha sicuramente qualcosa in più perchè come detto ha un discreto 11, ma rientrando gli infortunati abbiamo sicuramente qualcosa in più, anche perchè non saremo costretti ad andare a giocarcela con i giocatori contati.

Quindi mi conferma che almeno due dei tre infortunati importanti per questo Genoa, rientreranno per il deby?

Sì credo che Rossi e Borriello saranno certamente della partita.

E Vargas?

Vargas potrebbe avere bisogno di qualche settimana in più, salvo recupero dell’ ultimo momento che quindi sarebbe ancora più positivo.

Per chiudere ci lascia un messaggio che dia un po’ di morale ai nostri tifosi?

Ricordarsi che essere Genoani è una grande fortuna e dobbiamo andare a testa alta a vincere questo derby.

Luana Ambrico

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.