Tuttosport, il Genoa è a pezzi. E c’è il caso Taarabt

Alle assenze di Izzo, Spolli, Veloso e Rossi, s'è aggiunto il marocchino: in calo, avrebbe chiesto al club un turno di riposo

66
Ballardini quasi accarezza Taarabt (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Izzo, Spolli, Veloso, Taarabt, Rossi. E’ praticamente la spina dorsale del Genoa quella su cui non potrà contare questa sera il tecnico Davide Ballardini per la trasferta all’Olimpico contro la Lazio, dazio pagato a infortuni, acciacchi e squalifiche. Il problema, si legge stamani su Tuttosport, è che normalmente già di per sé una sfida ai biancocelesti è abbastanza proibitiva visti i numeri e la marcia dei ragazzi di Inzaghi: col fardello delle assenze, poi, si preannuncia un’impresa ancor più grande. Solo nelle ultime 24 ore, Izzo ha accusato problemi al ginocchio mentre Taarabt non è stato convocato ufficialmente perché non al meglio.

Tuttavia, stando a quanto trapela dal quotidiano sportivo torinese, il problema sarebbe un altro. Il marocchino sta vivendo un periodo di calo, tanto da esser sostituito contro la Juventus ed esser relegato in panchina contro l’Udinese: il giocatore stesso avrebbe fatto presente allo staff che la sua presenza all’Olimpico non sarebbe stata il modo migliore di alleggerire i carichi, e così sono solo 22 i convocati arruolabili da Ballardini, tra cui 4 nuovi arrivati (Pereira, Bessa, Hiljemark e Medeiros). Lo svedese sarà probabilmente impiegato dal 1′, col ballottaggio tra Rigoni e Omeonga per un post al fianco dell’ex Panathinaikos e di un Bertolacci che deve per forza riscattare una stagione vissuta in chiaroscuro. Dopo due sconfitte consecutive, il Grifone deve voltar marcia e togliersi definitivamente dal pantano salvezza.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.