Thiago Motta potrebbe tornare in rossoblù

La Gazzetta dello Sport riporta come, oltre a MLS e Spagna, anche il Genoa sia tra le opzioni per il futuro del brasiliano

80
Thiago Motta e Salvatore Bocchetti festeggiano dopo Genoa-Juventus 3-2 dell'11 aprile 2009 (Foto Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La suggestione la regala stamani La Gazzetta dello Sport, che evidenzia come un ipotetico ritorno di Thiago Motta al Grifone potrebbe non soltanto essere un’onirica suggestione da parte di qualche viscerale tifoso genoano. Non è un caso che in tempi recentissimi sia saltato l’accordo del brasiliano col Psg in relazione al rinnovo di contratto, come non è un caso che l’idea di un ritorno sulla sponda del Bisagno possa realizzarsi: Thiago guarda con nostalgia ai fasti vissuti in rossoblù, dunque sarebbe perfino disposto a tagliarsi una cospicua parte di ingaggio al fine di vestir un’altra volta quel Grifone cucito sul petto. Ritroverebbe Juric da tecnico, col quale aveva condiviso la zona mediana del campo in quell’EuroGenoa, inoltre riabbraccerebbe una piazza che da sempre risiede nel suo cuore e nella quale può contare sull’affetto incondizionato da parte della pressoché globale totalità del tifo genoano.

Certo è che non sia così facile, perché l’ingaggio di Motta resta davvero elevato per le casse di Preziosi (alias, il futuro presidente?) ma soprattutto perché altre piazze ben ambiziose starebbero tentando Thiago a varcare l’Oceano (America, nella ricchissima MLS) o spostarsi verso occidente (Spagna). Se però alla fine l’ex numero 88 optasse per una scelta di cuore, Genova certamente lo accoglierebbe a braccia aperte.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.