Wander: «Shevchenko allenatore su scala mondiale, felici di averlo al Genoa»

«Genova è una città adatta a investimenti significativi» ammette il fondatore di 777 Partners

3438
Wander Shevchenko Genoa
Joshua Wander stringe la mano a mister Andriy Shevchenko (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Stavamo cercando su scala mondiale un allenatore che ci potesse portare da ciò che il Genoa è oggi a fine stagione e a ciò che potrà diventare il fulcro di domani attraverso il nostro progetto. Di Shevchenko ci ha convinto non la sua fama ma il suo modo di pensare, di analizzare il calcio, il suo carattere e la sua integrità riconosciuta nel mondo del calcio: caratteristiche davvero difficili da trovare. Siamo felici di averlo al Genoa». Joshua Wander presenta con queste parole mister Andriy Shevchenko nella conferenza stampa tenuta allo stadio Luigi Ferraris che ha richiamato molta attenzione mediatica, non solo italiana.

«Stiamo rifondando il club – ammette Wander, membro e fondatore di 777 Partners –  il primo passo era trovare l’allenatore giusto. Nei prossimi mesi ci saranno altri cambiamenti, non facili ma necessari. Genova è una città adatta a investimenti significativi, in campo e fuori dal campo: ci sono delle opportunità commerciali che valuteremo prossimamente. Il nostro impegno sarà totale. La Serie A è un campionato attraente ed anche per questo motivo abbiamo deciso d’investire a lungo termine». Lunedì sarà il giorno del closing societario che ufficializzerà il passaggio formale della pressoché totalità delle azioni, escluse quelle detenute dai piccoli azionisti, da Enrico Preziosi alla holding americana.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.