(S)Visti da lontano – Derby: per vincerlo, il Genoa dovrà ripetere la prestazione col Napoli

Maran ha anche ben dimostrato in Coppa Italia come affrontare e battere la truppa di Ranieri

1196
Federico Santini Genoa Preziosi

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa perde a San Siro ed è normale così.

Ballardini lascia in panca Criscito, Masiello, Zappacosta, Badelj, Zajc Destro ed Eldor e forse anche per questo subisce gol da Lukaku dopo nemmeno 1 minuto.

Per il resto il Genoa è riuscito a tenere botta sino a 20 minuti dalla fine e questo dimostra che comunque è squadra e il cammino è giusto.

Ora sotto con il derby, e sarà tutt’altro che facile. Gli avversari non hanno dimenticato le tre sberle prese nel derby di Coppa Italia e vogliono rifarsi.

La Sampdoria contro una Atalanta in emergenza ha dimostrato tutti i suoi limiti, uscendo dalla partita al 50esimo. I blucerchiati, negli ultimi 40 minuti di partita, non hanno nemmeno abbozzato una azione offensiva, figuriamoci un tiro in porta.

Certo la Samp contro il Genoa partirà con tutti i titolari, alcuni dei quali, Keità Balde, Quagliarella e Candreva su tutti, sono pericolosissimi.

Il derby, come spesso a Genova, sarà non bello e molto tattico. Il Genoa dovrà come sempre buttarla su grinta concentrazione e cuore contro i più fini palleggiatori capitanati da Quagliarella.

Maran ha però ben dimostrato in Coppa Italia come affrontare e battere la truppa di Ranieri.

Il Genoa dovrà ripetere una prestazione come quella contro il Napoli per portare a casa i 3 punti, regalando così una grande gioia al Popolo Rossoblù e allungando in maniera decisa in classifica.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.