La rinascita di Sturaro: l’affare è del Genoa

La rete alla Juventus mette a tacere le inopportune critiche sul corrispettivo del trasferimento

1830
Sturaro
La gioia di Sturaro dopo il gol contro la Juventus (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La rinascita di Sturaro inizia quando accetta di tornare al Genoa, con tanta umiltà: la qualità degli uomini veri. Il centrocampista non ha fatto pesare un quarto di finale Europeo, una finale Champions League e nove trofei in quattro anni di Juventus. La rinascita di Sturaro prosegue quando accetta di giocare e allenarsi con la Primavera. Dal gol nel derby dello scorso 25 febbraio alla frecciata alla Signora. La rinascia di Sturaro termina domenica al 72′, due giri di lancette dopo il suo secondo debutto con la maglia rossoblù. Destro, diagonale poco potente ma preciso: gol. All’amico Perin.

La vita è circolare. E la marcatura alla Juventus rappresenta la chiusura del cerchio. Sturaro fa gol al suo passato: termina un capitolo che lo ha visto soldatino, ne inizia un altro che lo vedrà sergente del centrocampo genoano. Promozione sul campo, promozione meritata per chi ha il Genoa nel cuore. Un ruolo maggiore comporta maggiori responsabilità, ma queste non intimoriscono un ragazzo che a ventidue anni ha compiuto il debutto internazionale contro il Monaco nei quarti di finale Champions. Sturaro ha coraggio e cuore, compresa un’altra qualità che inizia con la stessa consonante delle precedenti. Carisma, naturalmente.

Il Genoa ha guadagnato un centrocampista di spessore europeo, una pedina che sarà valutata anche da Roberto Mancini nei prossimi mesi. La rete alla Juventus mette a tacere le inopportune critiche sul corrispettivo del trasferimento: era ora che i genoani apprezzassero il calcio che sa dare un giocatore e non più i flussi di denaro di una trattativa. Prandelli dovrà attendere ancora qualche settimana prima di riaverlo tirato a lucido ma un gol ai sette volte campioni d’Italia fa meglio di qualsivoglia medicina o terapia. Inizia un nuovo percorso per il genoano-genoano, la doppia patente conferita sia dal vincolo contrattuale che dalla fede rossoblù. Sturaro è rinato.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.