Promossi&Bocciati: Cassata al top, bene Criscito e Behrami

Nicola ha fatto soffrire la Lazio seconda in classifica. Sottotono Sanabria

4148
Behrami Caicedo Lazio Genoa
Behrami contro Caidedo (foto di SS Lazio)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Le pagelle di Genoa-Lazio.

GENOA:
Perin 6: compie buone parate e ottime uscite, forse poteva fare qualcosa di più sulla punizione di Cataldi;
Biraschi 6: un po’ incerto in occasione del secondo gol laziale ma prestazione sufficiente;
Soumaoro 6,5: buona partita del gigante. Mezzo punto in meno per l’eccessivo spazio, con Masiello, dato a Marusic in occasione della sua rete;
Masiello 6: soffre Marusic ma la prestazione odierna è comunque sufficiente;
Ankersen 6,5: buona partita sulla fascia, partecipa al gol di Cassata (dal 58′ Iago Falque 5,5: non è ancora al top e appare ancora un po’ arrugginito ma avrà tempo per dimostrare il suo valore);
Behrami 6,5: ci mette tanto fisico e anche qualità nella zona nevralgica del campo;
Schone 6,5: tesse buone trame a centrocampo, ci prova su punizione nel primo tempo ma non angola la conclusione e Strakosha para senza difficoltà;
Cassata 7: la migliore partita da quando è al Genoa condita anche con uno splendido gol;
Criscito 6,5: capitano che non si arrende mai, riaccende la speranza trasformando il rigore del 2-3;
Sanabria 5,5: la difesa laziale gli lascia poco spazio costringedolo a girare lontano dall’area di rigore (dal 74′ Destro 6: gioca pochi minuti in cui impegna Strakosha con un tiro pericoloso);
Favilli 6: sfortunato in occasione del palo, impreciso in altre circostanze ma tiene in apprensione i centrali biancocelesti facendo sponde per i compagni (dal 58′ Pandev 6: qualche buon dribbling ma non conclude).
All. Nicola 6,5: contro una Lazio lanciatissima e imbattuta da 19 partite non era facile però il Genoa ha giocato una buona partita facendo soffrire la seconda in classifica subendo due gol a freddo all’inizio dei tempi e il terzo nel momento migliore della squadra. Giocando con questa intensità l’obiettivo della salvezza potrà essere raggiunto.

LAZIO: Strakosha 7; Patric 6,5; Vavro 6; Radu 6; Marusic 6,5; Leiva 6 (dal 53′ Cataldi 6,5); Luis Alberto 7; Jony 6 (dal 62′ Lazzari 6); Immobile 6,5; Caicedo 5,5 (dal 53′ Correa 6). All. Inzaghi 6,5.
Arbitro Maresca 6: prova sufficiente, forse avrebbe dovuto concedere un paio di minuti in più di recupero oltre ai 5 assegnati in quanto le perdite di tempo di Strakosha sono state evidenti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.