Il Fatto Quotidiano: il caso Tello e gli strani affari tra Juve e genovesi

Il quotidiano riporta in particolare le operazioni Sturaro e Zanimacchia riguardanti il Genoa

3288
Sturaro
Sturaro (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

All’interno di un’inchiesta sulle plusvalenze in serie A, portato sotto i riflettori dal presidente Figc Gabriele Gravina, Il Fatto Quotidiano oggi in edicola rileva i casi riguardanti il calciatore Andres Tello e gli affari tra la Juventus con i due club di Genova. Il primo caso riguarda il diritto di recompra del giocatore da parte del club bianconero. Ma il quotidiano si sofferma in particolare sulle operazioni Sturaro e Zanimacchia tra i bianconeri e il Genoa. «Il 24 gennaio 2019 – si legge su Il Fatto Quotidiano – la Juventus annuncia il rientro di Sturaro, era in prestito allo Sporting Lisbona. Non era mai sceso in campo in Portogallo. Il Genoa di Preziosi lo accoglie volentieri per sei mesi, sempre in prestito per 1,5 milioni di euro e s’impegna al riscatto, all’acquisto totale del cartellino, per altri 16,5 milioni. Sturaro non riesce a esordire con i rossoblù, ma il 6 febbraio “scatta il riscatto”. Cos’è successo? Il Genoa ha pareggiato col Sassuolo: il punto, da contratto, ratifica la vendita. Preziosi non è un pivello, l’operazione Sturaro rafforza l’asse con Torino».

Da Sturaro si passa a Zanimacchia: «Il 10 febbraio – prosegue il giornale – la Juventus Under 23 batte l’Arzachena e “scatta il riscatto”di Luca Zanimacchia. I bianconeri prelevano il calciatore dal Genoa per 4 milioni di euro più 2 “al maturare di determinate condizioni”. Non male per un classe ’98 che milita in una società di metà classifica in C. La Juve ha spalmato al Genoa i 16,5 milioni di euro di Sturaro in 4 anni, la prima rata corrisponde al costo di Zanimacchia».

L’articolo si conclude con gli affari tra la Vecchia Signora e il club blucerchiato: «La Samp di Ferrero, che s’è svenata per Audero, incassa 4 milioni dai bianconeri per Daouda Peeters (’99, mediano), origini guineane, passaporto belga, arruolato nella Primavera. Agnelli, Preziosi e Ferrero esultano assieme. Una plusvalenza ciascuno».

»

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.