ESCLUSIVA PG, Francesco Modesto: «Con la ripresa, tutte le squadre troveranno fatica a ritrovare le proprie forze. Inizierà un nuovo mini-campionato»

Il doppio ex di Genoa e Parma: «Mi viene difficile dare una sentenza e dire se riprendere sia stata una scelta giusta o sbagliata. Le istituzioni hanno cercato di riportare ciò che alla fine volevano tutti»

383
Francesco Modesto contrasta Mario Balotelli (Foto Massimo Cebrelli/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Riprende la Serie A e per parlare della prossima sfida che il Genoa di Nicola dovrà affrontare tra le mura del Ferraris contro il Parma, i microfoni di Pianetagenoa1893.net hanno raggiunto il doppio ex Francesco Modesto. Ecco le sue dichiarazioni.

Dopo mesi torna la Serie A. Trova giusta la scelta presa dalla Lega o crede si sarebbe dovuto agire diversamente?

«Mi viene difficile dare una sentenza e dire se sia stata una scelta giusta o sbagliata. Penso che piano piano, dopo un momento di forte paura, stiamo andando verso un miglioramento della situazione e le istituzioni hanno cercato di riportare il calcio: ciò che alla fine tutti volevano vedere. Non mi sento però di giudicare questa scelta».

Inoltre, la Lega ha decretato che, in caso di un nuovo stop, il campionato sarà deciso con la formula dei play-out e play-off, oppure, in casi estremi, dall’algoritmo. Cosa ne pensa di quest’ultima opzione?

«Penso che una volta che si è ripartiti, l’algoritmo andrà in base alla classifica dove si trova una squadra. Se ci saranno problemi per questo motivo, sarà difficile fare i play-off del campionato. Se qualcuno parlerà di campionato falsato? La decisione è stata presa da tutti, quindi erano tutti d’accordo con questa opzione».

Il Genoa torna in campo dopo esser stato costretto a fermarsi durante un ottimo momento di forma. Quanto inciderà lo stop sulla squadra di Nicola?

«E’ un momento particolare per tutti, perché tanti atleti sono stati fermi molti giorni, anche se hanno avuto dei programmi di lavoro. Questi sono stati comunque molto restrittivi, poiché stando a casa non era facile allenarsi. Penso che tutti partiranno con degli handicap e difficoltà a ritrovare le proprie forze. Le squadre che stavano andando bene dovranno rifare tutto da zero. Inizia un nuovo mini campionato».

La prima squadra ad affrontare il Grifone sarà il Parma. Da doppio ex di questa sfida, che tipo di gara si aspetta?

«Ho avuto modo di guardare anche le partite di Coppa Italia e quello che posso dire è che dobbiamo aspettarci sono gare dalle quali non possiamo aspettarci dei ritmi elevati».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.