Emilia-Romagna, via agli allenamenti di Spal, Sassuolo, Bologna e Parma

La ripresa non è comunque certa: bisogna aspettare la reazione del Ministero degli Affari Regionali

202
D'Aversa Parma
Mister D'Aversa al Parma (@1913parmacalcio)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La Regione Emilia-Romagna ha emanato un’ordinanza nella quale si legge: “È consentito l’allenamento in forma individuale di atleti professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal Coni, dal Comitato Italiano Paralimpico e dalle rispettive federazioni, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento in strutture a porte chiuse, anche per gli atleti di discipline sportive non individuali“. Dunque, i quattro club regionali di Serie A (Spal, Sassuolo, Bologna e Parma) potrebbero tornare ad allenarsi in forma individuale.

Il Parma ha già fatto sapere in forma ufficiosa che, in ogni caso, aspetterà il nuovo protocollo sanitario che sostituirà il precedente. Infine, se il Ministro degli Affari Regionali Stefano Boccia inviasse una diffida alla Regione Emilia Romagna (come ha già fatto con la Regione Calabria) l’ordinanza del Governatore Bonaccini verrebbe congelata.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.