Coppa Italia: è ufficiale, Juventus-Milan rinviata

La semifinale di ritorno si doveva giocare domani sera all'Allianz Stadium

680
Genoa-Ascoli Coppa Italia

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Alle ore 21:30 il Prefetto di Torino Claudio Palomba ha ordinato il rinvio di Juventus-Milan. La semifinale di ritorno di Coppa Italia, in programma domani sera all’Allianz Stadium, è stata rinviata a data da destinarsi. Inizialmente si pensava a una gara con limitazioni d’accesso (verso i lombardi, emiliano-romagnoli, veneti, savonesi e jesini), poi le porte chiuse.

«La Juventus rispetta qualsiasi decisione presa dalle autorità, la salute pubblica è bene prioritario anche per la società» aveva espresso Claudio Albanese, capo della comunicazione della società bianconera, prima dell’inizio della conferenza stampa di Maurizio Sarri nel pomeriggio.

Questo è il testo del comunicato ufficiale della Prefettura torinese:

Nel pomeriggio odierno si è tenuto in Prefettura il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica – presieduto dal Prefetto e con la partecipazione dei rappresentanti della Regione, oltre ai componenti ordinari: Sindaca, Questore e Comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.

Nel corso della riunione l’Assessore Regionale alla Sanità ha riferito le risultanze e le valutazioni dell’Unità di Crisi della Regione Piemonte in merito alla situazione determinata dal cd “ coronavirus” e alle misure precauzionali, nonché l’esigenza di evitare assembramenti massivi.

Nell’ambito della riunione, sentiti anche i Ministeri competenti, è stata condivisa l’adozione, da parte del Prefetto, dell’ordinanza contingibile ed urgente con la quale si dispone il differimento della partita di Coppa Italia Juventus – Milan, in programma nella serata del 4 marzo 2020.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.