Buffa e la fede genoana di suo papà: «Aguilera ad Anfield lo mandò in estasi»

Il papà dello storyteller era genovese e tifoso del Grifone: una passione che non tramonta mai

4078
Buffa
Federico Buffa (dalla pagina Facebook "Buffa state of mind")
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Federico Buffa, di recente a Viterbo per l’evento “Medioera 2019”, ha raccontato un aneddoto famigliare legato al Genoa: «Mio padre era genovese e abiurò la sua fede genoana come condizione per sposare mia madre. Io, a differenza sua, non ebbi modo di scegliere altro fuorché il Milan. C’è un episodio della vita di mio papà che voglio raccontare. Al gol di Pato Aguilera ad Anfield gridò in genovese stretto: “Che gol, figeu! Che gol!”. Mia madre lo riprese subito: “Enrico, come ti permetti”. Ma lui proseguì urlando: “Zena, Zena, Zena!”. Fece coming out, si rivelò: fui felice per lui».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.