Il Genoa e Radio Italia rendono omaggio a Fabrizio De André

Domenica prossima, prima del match con il Sassuolo, anche la responsabile dello spazio istituzionale di ViadelCampo29rosso, Laura Monferdini sarà presente allo stadio “Luigi Ferraris”

1024
Fabrizio De Andrè (Wikipedia)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa e Radio Italia rendono omaggio a Fabrizio De André. L’11 gennaio 2020 saranno 21 anni dalla sua scomparsa. Per ricordarlo, domenica 5 gennaio, prima del match con il Sassuolo, anche Laura Monferdini sarà presente allo stadio “Luigi Ferraris”. È lei la responsabile dello spazio istituzionale di ViadelCampo29rosso, la casa dei cantautori genovesi nel cuore della città vecchia.

Lo spazio, conosciuto in città, in tutta Italia e anche all’estero, divenne per iniziativa di Gianni Tassio, dopo la scomparsa di Faber l’11 gennaio 1999, quasi un “luogo della memoria” per i fan di De André di cui era stata allestita una sorta di “mostra permanente” dove si potevano ammirare i dischi in vinile originali, fotografie, libri, riviste d’epoca, curiosità e la “Esteve ’97”. La mitica chitarra appartenuta a Fabrizio, concessa dalla famiglia per un’asta benefica a favore di Emergency a cui partecipò e vinse la cordata “Via del Campo” il 6 gennaio 2001. E questo accadde anche grazie al contributo decisivo della società Genoa.

Da quella data in Via del Campo, il “pellegrinaggio laico” da parte delle migliaia di fan di Faber e di appassionati della canzone d’autore è stato ed è tuttora continuo. I vicoli, la poesia di Faber, la fama del vecchio proprietario sono stati i protagonisti di una storia semplice che ha reso lo spazio unico. Oggi la storia di questo piccolo tempio della canzone d’autore continua e si rinnova.

Il “Genoa Club Fabrizio De André”, nato nel 2005, ha sede proprio presso lo stesso emporio-museo, in via del Campo 29 rosso. Il “Genoa Club Fabrizio De André” tifa Genoa nello spirito di Faber. Dal 2013 è dedicato anche ad un altro grande amico di Faber, genoano doc, l’indimenticabile Don Andrea Gallo.

Tratto dal sito ufficiale del Genoa CFC

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.