Il Grifone vola sulle ali di un “Cantico” in versione rock

Gianni, Giorgio, Pietro e Raffaele, ovvero The Five Faces: quattro “ragazzacci”, musicisti con il sangue rossoblù

101
The Five Faces al Museo del Genoa
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Genoa di note: quando la passione calcistica, la fede sportiva, l’amore per i colori transitano su incomprensibili – ai più – pallini neri disposti non a caso su cinque linee parallele. Quel pentagramma sul quale Sergio Alemanno, Fabrizio De Andrè, Francesco Baccini, Jack Savoretti e soprattutto, nel dicembre del 1972, Giampiero Reverberi (e Piero “Peo” Campodonico) hanno riversato la loro creatività dedicando al Vecchio Balordo almeno una canzone, un inno, una dichiarazione d’amore musicale.
“Un cantico per il Grifone”, l’inno ufficiale del Genoa suonato ad ogni match disputato tra le mura amiche del “Luigi Ferraris”, vive oggi una seconda giovinezza grazie a quattro “giovani” musicisti: “The Five Faces”, infatti, hanno arrangiato in chiave rock “Un cantico per il Grifone”. Sono in quattro, a discapito del nome della band, e sono sulla scena underground genovese, dal 1980, e londinese (e non poteva essere diversamente, per una band… dal cuore genoano) più di recente, pur in formazioni rimaneggiate. I “five”, dal cuore “mod”, ora sono in quattro: Gianni Berti, voce e chitarra, Raffaele Sanna, chitarra e voce, Giorgio Lanteri, basso e Pietro Canepa, batteria. Gianni e Giorgio tengono le redini del gruppo sin dalle origini, così come quasi dalle origini ne è parte integrante Raffaele, mentre Pietro si è aggiunto in tempi più recenti.
La rock version del “Cantico”, mixata e registrata da Craig Coffey e patrocinata dalla “Fondazione Genoa 1893”, è stata pubblicata ufficialmente venerdì 20 aprile in occasione del “Record store day 2018” organizzato da Radio Capital.
Gianni Berti, portavoce dei “The Five Faces” spiega così a genesi della versione rock: «Siamo genoani da sempre ancor prima di essere Five Faces. Abbiamo il Genoa nel cuore così come nel cuore abbiamo la nostra musica. Cantare l’inno, e cantarlo a nostro modo, è una dichiarazione di amore alla squadra più antica e speciale d’Italia. Con questa versione particolare dell’inno, abbiamo voluto donare la nostra arte al Genoa ed ai suoi tifosi». Giorgio Lanteri e Pietro Canepa infondono energia al team rossoblù: «Speriamo che gli ottani di questa versione siano di aiuto al motore della squadra per ruggire con sempre più energia». Raffaele Sanna, invece, non nasconde il sogno nel cassetto della band: «Sentire la nostra versione dell’inno all’interno dello stadio», ha dichiarato.
“Un cantico per il Grifone” targato “The Five Faces” è disponibile in vinile 7” su www.snapsmusic.com (sezione pre order). Nella prossima pagina si può ascoltare un estratto audio dell’inno rock rossoblù.

Five Faces 7

Five Faces 9

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.