Burdisso premiato dal Genoa Club Dipendenti Carige

Il capitano ha deciso di devolvere il premio di 2mila euro alla Gigi Ghirotti

82
Burdisso riceve il premio dal presidente del Genoa Club Carige Maurizio Pavoni (a sinistra) alla presenza del professor Henriquet

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Siamo contenti di aver assegnato il premio a Burdisso, un giocatore che incarna lo spirito del nostro trofeo, giunto ormai alla ventisettesima edizione è il secondo argentino a cui viene assegnato questo riconoscimento, il primo è stato Palacio cinque anni fa”. Maurizio Pavoni, presidente del Genoa Club Banca Dipendenti Gruppo Carige ha premiato stamane a Pegli col proprio Trofeo annuale il capitano Nicolas Burdisso. Pavoni gli ha consegnato una targa e un assegno del valore di duemila euro da devolvere a una onlus attiva nel mondo della solidarietà. Burdisso, visibilmente emozionato, ha scelto la Gigi Ghirotti, storica associazione di Volontariato sorta nel 1984 per alleviare il dolore nei malati di tumore. Il riconoscimento, risultato di un referendum tra i circa quattrocento soci del club, viene assegnato ogni anno al giocatore che nel campionato precedente si è comportato lealmente fuori e dentro al campo. Alla premiazione avvenuta sul rettangolo verde del centro sportivo Gianluca Signorini era presente il professor Franco Henriquet che ha ricevuto l’assegno dal difensore genoano.

Il presidente ha inoltre espresso un pensiero sulla stagione appena trascorsa: “Aver ottenuto la salvezza è una grandissima soddisfazione. Proseguire dopo undici anni la nostra avventura in Serie A è un motivo di orgoglio. Da vecchio genoano non ci sono abituato”.

Il trofeo Banca Carige si colloca nel pantheon delle più importanti onorificenze sportive cittadine.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.