Pernat: “Speravo Pellegri restasse. Dopo Preziosi, forse Bonomi”

Interpellato da Radio Sportiva, il manager motociclistico ha parlato del suo Genoa: "Spero che il presidente deve vada via, la situazione è insostenibile"

84
Carlo Pernat (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Genovese, classe ’48, Carlo Pernat è nell’ambiente motociclistico da una vita. Ne ha viste di cotte e di crude, ma non solo lì: il suo cuore infatti palpita non solo per i motori ruggenti ma anche per un Grifone rosso e blu. Ne parla lui stesso, intervenuto in diretta a Radio Sportiva e interpellato innanzitutto sulla probabile a questo punto cessione del club da parte di Preziosi: “Io sono tra quelli che sperano che finalmente vada via, credo che questa situazione ormai si sia fatta insostenibile. In questi anni Preziosi ha dimostrato di essere un eccellente venditore di calciatori. Ha venduto praticamente tutti, adesso anche due ragazzini di 15 anni, Pellegri e Salcedo, che mi dicono essere il più forte dei due. Continuando così tra un po’ se ci sarà una tifosa genoana incinta venderà il bambino prima ancora che nasca. Sarà perché sono un nostalgico, però io ero tra quelli che speravano che Pellegri potesse diventare la nostra bandiera. Invece ancora una volta assistiamo ad un copione già visto in passato con i vari gioielli del vivaio ceduti appena possibile come El Sharaawy, Mandragora e Sturaro”.

La seconda domanda che viene posta a Pernat riguarda invece i possibili sostituti di Preziosi alla guida del Genoa, allorché l’intervistato tira fuori un rumor nuovo: “Si parla molto di Andrea Bonomi, che è socio di Preziosi in alcune aziende esterne al Genoa. Io però non ne so molto. Queste sono solo le voci che circolano in città”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.