ESCLUSIVA PG – Bertamini: “Sacrificherei Perin, Lamanna è pronto”

La firma del mensile Sfera parla in esclusiva a Pianetagenoa1893.net

39
Mattia Perin (Gabriele Maltinti/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Fulvio Bertamini, firma genovese e genoana di Sfera della Rcs, spiega in esclusiva a Pianetagenoa1893.net le sue sensazioni riguardanti l’attualità del Grifone. Dal calciomercato fino alla gestione diretta del Ferraris.

Ci può dare la sua opinione su Ivan Jurić?In questo momento è difficile farlo, dopo poco più di un mese dal suo insediamento. Il Genoa ha lavorato tanto in ritiro, la preparazione è stata pesante e le gambe sono imballate dai carichi. Jurić ha ancora un organico incompleto ma ha tutte le carte in regola per fare bene“.

Che cosa manca a questo Genoa?Il mercato in uscita è stato felicemente carente rispetto al passato. Credo che ci sia bisogno di un difensore e un laterale destro di centrocampo, sono i ruoli più scoperti. Purtroppo Muñoz continua a infortunarsi, non possiamo fare affidamento su di lui nonostante sia un validissimo difensore“.

Chi sacrificherebbe tra Perin, Rincón e Pavoletti? Sicuramente Perin perché abbiamo già Lamanna, un degno sostituto in casa che ha già dimostrato d’essere un portiere di ottimo livello. Sul General ho ancora qualche speranza ma la presenza in Italia del suo procuratore mi preoccupa, e non poco; purtroppo Pavoletti lo considero già lontano dal Genoa“.

Il Ferraris sarà gestito direttamente da Genoa e Sampdoria.La vera svolta sarà considerare lo stadio di Genova come un vero impianto all’inglese, dove oltre al calcio ci sono altre attività collaterali che lo coinvolgono durante la settimana. La gestione attuale è limitata alla soddisfazione di un decente manto erboso, tutto qui“.

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.