Con Bocchetti sale a cinque il totale dei diffidati

Il difensore genoano è stato sanzionato da Tosel per «comportamento scorretto nei confronti di un avversario». Graziata la Samp per l'esplosione di «un petardo nel proprio settore»: la squadra blucerchiata non ha avuto diffidati oggi

22
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sono giunte oggi le conseguenze disciplinari della gara di Bologna. Il Giudice sportivo ha diffidato Salvatore Bocchetti, giunto alla settima sanzione per «comportamento scorretto nei confronti di un avversario». Sale così a cinque il totale dei diffidati el Genoa: nell’elenco ci sono infatti anche Mesto, Milanetto, Papastathopoulos, VandenBorre. E’ giunto alla sesta sanzione anche Olivera, ma senza diffida, sempre per «comportamento scorretto nei confronti di un avversario».

In vista del derby, diamo anche un’occhiata in casa Sampdoria. Giampaolo Tosel ha rilevato nel suo comunicato che «nel corso della gara Sampdoria-Cagliari sostenitori della Soc. Sampdoria facevano esplodere un petardo nel proprio settore». Nonostante sorgesse la responsabilità per la società blucerchiata prevista dall’articolo 12 n.3 del Codice di giustizia sportiva (che vieta tra l’altro l’introduzione di materiale pirotecnico negli stadi), il Giudice sportivo ha tuttavia graziato la società blucerchiata poiché «ricorrono congiuntamente le circostanze di cui all’art. 13, n. 1. lett. a) b) ed e) CGS, con efficacia esimente» poiché ha adottato tutte le precauzioni dovute dal Codice, compresa la collaborazione con le forze dell’ordine. Tosel non ha diffidato nessun giocatore della Samp: ha però sanzionato per la nona volta Franceschini «per proteste nei confronti degli ufficiali di gara». Inoltre ha ammonito per la sesta volta Delvecchio e Dessena per la quinta a causa di «comportamento scorretto nei confronti di un avversario». Infine ha sanzionato per la prima volta Marilungo per «comportamento non regolare in campo». 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.