Niente “Hall of fame del calcio italiano” per Cesari: la Figc revoca il riconoscimento

La decisione è stata presa poiché la Commissione di disciplina dell'Aia aveva ritirato la tessera all'ex arbitro internazionale

188

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Niente riconoscimento della Figc per l’ex arbitro Graziano Cesari. In un comunicato federale si legge infatti che “la Commissione Aggiudicatrice della ‘Hall of Fame del Calcio Italiano’, in seguito ad alcune considerazioni di opportunità espresse dall’Associazione Italiana Arbitri (AIA) in merito al provvedimento della Commissione Nazionale di Disciplina dell’AIA del 21 marzo 2003, che ha determinato il ritiro della tessera di associato dell’AIA a Graziano Cesari, ha condiviso con la FIGC la decisione di revocare il riconoscimento conferito a Cesari, che lo scorso 25 ottobre era stato indicato tra i premiati della ‘Hall of Fame del calcio italiano’. Tredici anni fa fu ritirata la tessera a Cesari “per alcune interviste non autorizzate che fecero infuriare l’allora presidente Carraro” si legge nella rubrica su Repubblica.it.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.