Renzo De Vecchi torna sulla panchina del Grifone

Nell'anno di grazia 1935 "Figlio di Dio" spinge la squadra verso la serie A, dopo un solo anno di purgatorio tra i cadetti

28
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Lo sapevate che il 25 marzo del 1935 il mitico Renzo De Vecchi, chiamato “Figlio di Dio” quando era in attività, torna a sedersi sulla panchina del Genova 1893. Il capitano degli ultimi scudetti e bandiera della Nazionale Azzurra, non resiste al richiamo della “sua” squadra e sospinge i rossoblu verso la Serie A, dopo solo un anno di purgatorio nella serie cadetta. Infatti a quell’epoca il Genoa in Serie B era un evento davvero straordinario, ma assai infamante. Per De Vecchi era la seconda apparizione sulla panchina del Grifone, visto che aveva già lavorato come trainer dal 1927 al 1930, rilevando mister Garbutt. Al termine della stagione con il ritorno nella massima serie, il vecchio capitano lasciò la panchina rossoblu. Da giocatore con la casacca del Genoa, Renzo De Vecchi collezionò oltre 230 partite vincendo gli ultimi tre scudetti rossoblu. Con la nazionale Azzurra alle Olimpiadi di Stoccolma (1912), di Anversa (1920) e di Parigi (1924).

Fulvio Banchero

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.