IL PAGELLONE – Rossi primeggia anche in Europa. Difesa ok ma le leggerezze di Scarpi costano care

Partita nel complesso positiva quella persa dal Genoa contro il Valencia. Il capitano incanta ancora.

10
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

GENOA

SCARPI 4,5: il portiere rossoblù incappa in una serata no. Poco reattivo in occasione del primo gol, serve su un piatto d’argento a Villa il pallone del raddoppio.

BIAVA 6,5: tampona con efficacia e, soprattutto nella ripresa, si fa vedere con frequenza nella metà campo avversaria.

MORETTI 6,5: pochissime sbavature nonostante il valore degli attaccanti spagnoli.

BOCCHETTI 6,5: elegante in diversi anticipi, si dimostra sicuro e lucido. Causa un rigore molto dubbio.

ROSSI 7: l’anima di questo Genoa. Altra partita a tutto campo per un giocatore che ogni squadra vorrebbe avere in organico.

ZAPATER 5,5: l’assenza di Milanetto si fa sentire e ccome, soprattutto se lo spagnolo si rivela lento ed impreciso come in questa occasione.

(FLOCCARI SV)

JURIC 6: è l’incubo dei portatori di palla avversari anche se non cattura palloni in quantità industriale come suo solito.

CRISCITO 6: preoccupato più a difendere che a spingere.

PALACIO 6,5: il più pericoloso del fronte offensivo anche se incontra qualche difficoltà a saltare l’uomo.

CRESPO 6,5: sfrutta al meglio uno dei pochissimi palloni che gli capitano.

PALLADINO 6: gioca poco più di venti minuti ma non sembrava in serata trascendentale.

(SCULLI 5,5): il furore agonistico non è supportato da adeguati guizzi in zona gol.

VALENCIA

MOYA 6: nulla può sul gol di Crespo. Per il resto si limita all’ordinaria amministrazione.

MIGUEL 6: prestazione caratterizzata da continui alti e bassi ma complessivamente sufficiente.

NAVARRO 5,5: quando il Genoa preme, è il primo ad andare in affanno.

ALEXIS 6: quando il pallone gravita dalle sue parti non fa complimenti e lo sparacchia via.

BRUNO SALTOR 6,5: sblocca il risultato in chiusura di primo tempo. Già ammonito, viene graziato dall’arbitro per fallo su Palacio.

ALBELDA 6: centrocampista di sostanza, interrompe diverse offensive rossoblù.

MARCHENA 6: non fa mancare il proprio apporto.

(MADURO 6): fa la sua parte, senza incantare.

JOAQUIN 6,5: può far male in qualsiasi momento. Le sue accelerazioni in contropiede danno fastidio al Genoa. Impreciso a tu per tu con Scarpi nel primo tempo, si guadagna un rigore a cinque minuti dalla fine.

(ALBA SV)

BANEGA 6: ha i colpi del campione ma non è la partita più adatta per metterli in mostra.

MATA 6: vale quanto detto per Banega.

(HERNANDEZ SV)

VILLA 6,5: non lo scopriamo oggi. Riesce ad essere devastante anche quando il Valencia si limita a difendere. Sbaglia un rigore ma entra ugualmente nel tabellino dei marcatori approfittando di un gentile regalo di Scarpi.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.