Pienone a San Siro, dove il Genoa non vince da 23 anni

Ultima affermazione rossoblù nel 1994 (1-3). E Icardi, in questo campionato, ha sempre segnato in casa...

67

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

In 151 presenze con la maglia nerazzurra, Mauro Icardi è riuscito a gonfiar la rete in ben 84 occasioni. Dodicesimo top scorer, che potrebbe presto entrar nella top 10 superando il record di Mario Corso, se si considerano i numeri relativi alla sola Serie A ecco che la punta argentina è decima e attenta al posto di Vieri in questa speciale graduatoria (Bobo è nono, a +26). Numeri di primissimo piano perché relativi ad un classe 1993 che ha tutto per continuare a migliorarsi, che in questa stagione ha cominciato col botto (due doppiette, contro Fiorentina e Roma) e sempre a segno tra mura amiche nella Serie A 2017/18. Una sentenza. Oggi, segnala La Gazzetta dello Sport, Icardi incontrerà la sua prima vittima nella massima serie  del nostro calcio: il Genoa, a cui l’argentino ex Barcellona aveva reso amaro il derby del 18 novembre 2012.

Saranno poi 50mila gli spettatori sugli spalti di San Siro, fortino esaltante e stupenda cornice di pubblico per una partita che i nerazzurri di Spalletti non possono sbagliare. Finora il Biscione ha fatto suoi 23 dei 15 punti complessivamente disponibili, bottino importante, a serio rischio di aumentare contro un’avversaria che un editoriale della rosea definisce abbordabile. I numeri non aiutano il Grifone: ultima vittoria a Milano nel lontano 1994, ultimo pari nel 2012. E Samir Handanovic, in questa stagione, non ha ancora dovuto chinarsi per raccogliere il pallone dalla propria porta…

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.