Esclusiva PG, Baccini: “Non sento melodie per questo Genoa, solo stecche”

"Vedo una squadra timida, senza gioco, demotivata e siamo solo alla quinta giornata" spiega il celebre cantautore, tifoso del Grifone

81
Francesco Baccini
Inizio di campionato deludente per il Grifone. Per analizzare il difficile momento rossoblù Pianetagenoa1893.net ha contattato il cantautore Francesco Baccini, noto tifoso genoano.
Il campionato del Genoa sembra stia calcando la falsa riga del disastroso girone di ritorno della scorsa stagione. Cosa sta succedendo al grifone? (Ricordiamo mai così male da 40 anni)
Sembra la fotocopia del Genoa che non vinceva più una partita. Vedo una squadra timida, senza gioco, demotivata e siamo solo alla quinta giornata. Il centrocampo, oltre a non avere un vero incontrista, è lento e mai propositivo. La Difesa fa acqua, per fortuna c’è Perin. L’attacco è asfittico, pochissime conclusioni verso la porta. Unica nota positiva Pellegri. Un po’ poco. La squadra sembra in grande confusione e costantemente in affanno. I problemi sono la mancanza di personalità e la carenza di gioco.
Le vicende societarie stanno influenzando la squadra oppure i risultati sul campo sono frutto di un lavoro non sufficiente fatto in sede di mercato?
Non so. Io credo che quando i giocatori entrano in campo la loro testa sia proiettata esclusivamente sulla partita. Il mercato sicuramente non ha rinforzato la squadra, nonostante i buoni innesti di Bertolacci e Lapadula, che tra parentesi chissà quando rivedremo. Gli altri acquisti? Al momento non mi sembra possano dare un grande contributo.
Giusto considerare Inter-Genoa il crocevia per Juric?
Ad oggi mi ha deluso. Mi aspettavo un gioco più frizzante, alla Gasperini per intenderci. In casa fatichiamo in a tirare in porta e questo non va bene. Lo vedo in crisi. Non ho idea di chi possa arrivare al suo posto, ma nel caso ci vorrebbe uno con un po’ di piglio e carisma. Il problema principale è che per cambiare ci vogliono investimenti importanti.
Cosa servirebbe per dare una svolta? E in caso di mercato che giocatore vedresti bene con la maglia rossoblu?
La medicina sono i risultati. Oltre ad essere poco competitivi siamo pure sfortunati. Col Sassuolo si poteva vincere, con il Chievo anche e con la Lazio ci poteva stare almeno un pareggio. Chi servirebbe per dare una svolta? Sicuramente un paio di giocatori di spessore in difesa e a centrocampo.
Lo scorso anno le feci la stessa domanda: se questo Genoa fosse una canzone, quale sarebbe?
In questo momento sento solo stecche, nessuna melodia.
[fncvideo id=213299 autoplay=false]
[fncvideo id=213303 autoplay=false]
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.