Statistiche Lega di A: Genoa-Sassuolo ai raggi X

Le folate offensive neroverdi hanno prodotto qualcosa come 11 tiri, dei quali 8 nello specchio della porta, mentre è risultata più sterile la fase di attacco dei rossoblù: solo 4 tiri dei quali 2 indirizzati verso Consigli

963
Sanabria
Antonio Sanabria segue Sensi (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Genoa e Sassuolo, pari e patta. Il pareggio del Grifone 2.0 della stagione attuale passa attraverso un possesso palla schiacciante (64%) degli avversari, stando alle statistiche redatte dalla Lega calcio. I neroverdi, peraltro, hanno impegnato Radu in 5 occasioni, contro una sola parata di Consigli. Le folate offensive avversarie hanno prodotto qualcosa come 11 tiri, dei quali 8 nello specchio della porta, mentre è risultata più sterile la fase di attacco dei rossoblù; la Lega, infatti, ha registrato solo 4 tiri dei quali 2 erano indirizzate nei sette metri e trentadue centimetri della porta sassuolese. I rossoblù, peraltro, hanno preferito attaccare dalla sinistra (27 volte contro 16 dalla destra), così come il Sassuolo (25 contro 21). Pochi gli attacchi centrali per entrambe le compagini: 6 il Genoa, 7 il Sassuolo.

La pericolosità del Sassuolo è attestata anche dai 6 tiri in porta arrivati da azioni sviluppatesi dentro l’area di rigore; il Genoa ne ha effettuati 2 di tiri in porta dall’area di rigore. In sostanziale equità le occasioni da gol: 4 per il Grifone, 5 per gli avversari. Più accurati i neroverdi in tema di passaggi, con l’83% calcolato dagli scout della Lega, mentre il Genoa ne ha fatti registrare il 73%. Meglio i padroni di casa per quanto concerne palle perse e palle recuperate: 18 le prime, 26 le seconde contro 26 e 17 per il Sassuolo.

Sotto l’aspetto individuale, i “maratoneti” del match sono stati Lerager e Locatelli. Il neo acquisto in casa rossoblù avrebbe percorso 11,255 km; il giocatore avversario 11,228. Sprintmen di giornata Criscito e Berardi. Il difensore genoano ha avuto una punta di 31,51 km/h, l’attaccante del Sassuolo 31,45 km/h. In sostanziale equilibrio la performance di squadra: 104,666 i chilometri percorsi dal team di mister Prandelli, 104,601 quelli degli uomini di De Zerbi.

E Sanabria? Il nuovo beniamino della Nord ha giocato 22 palle, effettuando 8 passaggi riusciti; ha avuto 2 occasioni da gol ed ha tirato 2 volte. Uno solo, invece, il tiro nello specchio della porta (il gol).

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.