Romero, l’abitudine allo straordinario lo rende vecchio

Il debutto contro la Juventus sembrava una prova insormontabile: si è rivelato la sua fortuna

1175
Romero
Romero contrastato (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Nel “nuovo” Genoa un calciatore come Romero sembra vecchio. Una consuetudine sempre più netta di partita in partita, una sensazione accompagnata dal convincimento sulle capacità del Cuti. Sembra vecchio, Romero; sembra che giochi in Serie A da due o tre anni. Invece è alla prima stagione da titolare, tra l’altro nemmeno intera essendosi perso i primi due mesi di campionato per infortunio. Il debutto contro la Juventus sembrava una prova insormontabile: si è rivelato la sua fortuna. Da quel momento nessuno l’ha più tolto e in quella sera è entrato nella lista dei desideri di Paratici.

L’abitudine di certi suoi interventi ne sta snaturando la straordinarietà. É normale che un ragazzo di quasi ventun’anni sia decisivo per la vittoria del Grifone a Empoli? É normale che Romero esegua due chiusure con tempismo eccezionale contro i palleggiatori del Sassuolo appostati come cecchini al limite dell’area di rigore? Se questa è normalità e se fa notizia solamente l’ammonizione che gli costerà la partita di Bologna, non ci sono dubbi: il Genoa ha un campione. Vedere (si fa per dire, in Infront nessuno ha mai giocato a pallone…) per credere cosa combina al 66′ al Castellani, dopo l’1-1 di Di Lorenzo: Romero chiude in scivolata l’assist di Zajc per Caputo. Uno contro due, nel miglior momento dei toscani.

Cristian Romero sarà una risorsa per il Genoa come una risorsa per lui sono veterani come Criscito e Zukanovic. L’argentino piace perché parla poco, lavora tanto e vince tanti contrasti mettendoci la giusta cattiveria agonistica: talvolta eccedendo, come accaduto nei duelli contro De Roon e Joao Pedro. Romero, però, non è un giocatore cattivo. Il processo di maturazione continua nel “nuovo” Genoa. In una squadra profondamente rinnovata dal mercato di gennaio un giocatore fresco come lui può dare la piacevole impressione di essere vecchio.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.