Schöne, l’agente Kanhai: «Scandaloso che il Genoa lo abbia escluso, nessuno ci ha avvisato»

«Il direttore sportivo ha paura della sua influenza sul gruppo di Maran» spiega l'agente

3926
Schone Faggiano Genoa
Lasse Schöne scherza con il ds Faggiano (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La notizia del giorno in casa Genoa è l’esclusione di Lasse Schöne dalla lista dei venticinque calciatori rossoblù che affronteranno il torneo di Serie A. Revien Kanhai, agente del centrocampista danese, non usa mezzi termini nell’intervista concessa a Voetbal International: «È uno scandalo che non ci abbiano avvisato di questa scelta. La scorsa settimana ero a Pegli e ho convenuto con i direttori che Lasse avrebbe fatto di tutto pur di tornare a lottare per una maglia da titolare. Eravamo d’accordo così, compreso mister Maran che lo voleva in squadra. Nella tarda sera di ieri scopriamo che Faggiano non lo vuole più: il direttore sportivo è nuovo al Genoa, ha portato suoi centrocampisti, probabilmente ha altri interessi, e ha paura della forte influenza di Schöne sul gruppo».

«Ci avessero avvisato prima avremmo risolto il contratto con il Genoa e cercato un altro club. Tutto questa vicenda è molto triste perché l’anno scorso Lasse ha giocato trentaquattro partite con tre allenatori diversi evitando la retrocessione con una squadra scarsa» spiega Kanhai. Va precisato che più di un club, tra cui Fiorentina, Copenaghen e un timido interesse dell’Ajax, aveva cercato Schöne prima del 5 ottobre, anche a poche ore dal gong finale (si veda quì l’aggiornamento delle ore 16:05), ma ogni trattativa è naufragata.

Schöne è, dunque, fuori rosa. Per lui si schiudono due alternative: la risoluzione contrattuale con il Genoa, e il conseguente approdo nel mercato di svincolo, oppure attendere due mesi e mezzo ed essere ceduto nel mercato di gennaio.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.