Nicola: «Parlerò con la società, la squadra deve essere completata in alcuni reparti»

Il tecnico del Genoa: «In difesa come riserve avevamo solo Goldaniga ed El Yamiq. Bisogna avere delle alternative. In certe partite devi interpretare la gara con più palleggio, sono valutazioni che farò con il club»

7693
Nicola Genoa
Mister Nicola in conferenza stampa (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Nel primo tempo ci aspettavamo una squadra molto fisica. Io devo fare di necessità virtù, questa squadra ha difettato negli equilibri. Stiamo cercando di raggiungere un equilibrio più pratico, per mantenere le giuste distanze». Davide Nicola ha commentato nella conferenza stampa di fine gara la sconfitta subita dal Verona. Ecco quanto riportato da TMW.

PRESTAZIONE – I ragazzi mi hanno dato grande disponibilità, ci sono ancora difetti, ma possiamo migliorare. Nello spogliatoio c’è incazzatura, ma perché vogliamo toglierci da questa situazione. Dobbiamo cercare di raccogliere il più possibile. Con il Sassuolo ci sono state cose positive, a Torino abbiamo espresso cose positive. La partita è stata impostata su quello che volevamo fare, cercando di alternare la profondità il palleggio.

CALO FISICO – Sul rigore siamo stati ingenui come spesso ci accade, su questi falli bisogna avere un’altra attenzione. Ma la capacità di restare attaccati al risultato doveva metterci in condizione di tenere più a lungo possibile, invece dopo il gol non abbiamo avuto la giusta personalità. Forse abbiamo pagato un calo fisico. È un’analisi che farò anche con la società.

SALVEZZA – Ci credo ciecamente, con la consapevolezza che è una sfida fantastica è difficile. Dobbiamo essere chiari, sapendo che il lavoro può aiutarti. Se hai fatto 14 punti nel girone d’andata certe valutazioni devi farle.

MERCATO – Parlerò con la società. È una squadra che ha valori, ma che deve essere completata in certi reparti. In difesa come riserve avevamo solo Goldaniga ed El Yamiq. Bisogna avere delle alternative. In certe partite devi interpretare la gara con più palleggio, sono valutazioni che farò con la società. Mi interessa che chi c’è adesso sia nelle condizioni di poter raggiungere l’obiettivo, che è difficile ma raggiungibile.

SCHÖNE – Mi ha soddisfatto anche in Coppa Italia. Alza il livello di qualità, sta imparando a fare cose a cui non era abituato. Dobbiamo trovare il giusto equilibrio nelle caratteristiche che abbiamo tra i reparti. Sono anche soddisfatto di Barreca, che ha qualità, così come Favilli. Dovremo farci trovare pronti, dovremo fare altre valutazioni”.

VERONA – Ha una condizione fisica ottimale. Imposta la manovra per attaccarti in verticale, è abile sulle seconde palle. È una squadra affamata, non siamo ancora al loro livello fisico e tattico. Forse un po’ di fatica a livello psicologico l’abbiamo pagata per l’impegno in Coppa Italia.

GIOCATORI DEL VERONA – Sono abituato a concentrarmi sui miei giocatori.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.