Lettera aperta dell’Acg: «Grazie zio Balla!»

L'associazione dei club: «Hai di nuovo compiuto un miracolo sportivo, che ti porta di diritto nel Gotha dei Mister che hanno fatto la Storia centenaria del Grifone»

3361
Ballardini Genoa
Mister Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Caro Mister Davide,
nell’ottobre 2010 hai conosciuto il Popolo Rossoblu e hai dichiarato che, guardando la Gradinata Nord, ti sei commosso sotto gli occhiali scuri.
Ci hai salvato 5 volte, perché noi consideriamo anche i “tuoi” 12 punti in 7 giornate (nella stagione 2018-2019) che ci hanno permesso di salvarci all’ultima partita.
Tu sei stato l’allenatore del 4-3 in rimonta contro la Roma, dei due derby vinti con gol di Rafinha e soprattutto quello che noi definiamo “IL DERBY”, quello di Boselli.
Hai trasmesso fiducia e tranquillità ad una squadra in grosse difficoltà e con un piede in serie B.
Hai voluto dimostrare attaccamento alla squadra e alla città tornando nel dicembre scorso, nonostante le parole e i pensieri di “qualcuno” fossero contro di te.
Hai di nuovo compiuto un miracolo sportivo, che ti porta di diritto nel Gotha dei Mister che hanno fatto la Storia centenaria del Grifone.
Ogni parola è superflua, forse ne basta semplicemente una: GRAZIE!
Non sappiamo cosa ci riserverà la nostra dirigenza per il futuro ma a noi in questo momento poco importa, perché tu hai ormai meritato un posto nei nostri cuori.
GRAZIE ‘ZIO’ BALLA!
ASSOCIAZIONE CLUB GENOANI

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.