Genoa-Torino, per la Lega non c’è rischio rinvio ma il regolamento tace

Il Regolamento Uefa, invece, prevede il rinvio dopo almeno tredici positività Covid-19

3367
Genoa Gradinata Nord
La Gradinata Nord in tutto il suo splendore nel derby del dicembre 2019 (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La positività sopravvenuta di quattordici tesserati del Genoa mette in allarme la Serie A ma, al momento, non esiste una regola specifica che disciplini la materia dei rinvii. La Uefa, come rileva gazzetta.it, ha posto a tredici il limite minimo per chiedere il rinvio di un match: la Lega ha sinora taciuto. Così stando le cose, Genoa-Torino non sarebbe a rischio ma il condizionale è d’obbligo. Domani il Napoli, recente avversario del Grifone, effettuerà un nuovo giro di tamponi ma i risultati non saranno disponibili prima di giovedì.

In ambito internazionale si ricordano le sette positività del PSG (regolarmente sceso in campo contro il Lens nel recupero della prima giornata di Ligue 1) e le diciannove in casa Flamengo. Il club brasiliano aveva preliminaramente ottenuto dal Tribunale regionale del lavoro di Rio de Janeiro il rinvio della partita contro il Palmeiras, sentenza poi ribaltata in appello.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.