Genoa sveglia! L’Empoli è a una sola lunghezza

Nel giro di un pomeriggio si è materializzato lo scenario peggiore: la vittoria dei toscani riapre la roulette russa della salvezza. I rossoblù dovrebbero vincere le ultime due gare con Cagliari e Fiorentina per porsi al riparo da altre brutte sorprese

6303
Pandev
La disperazione di Pandev (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Un pomeriggio da incubo ha partorito lo scenario peggiore per il Genoa. L’Empoli terzultimo ha vinto 2-1 al Ferraris contro la Sampdoria e riapre la roulette russa della salvezza: i toscani sono a un solo punto dai rossoblù a due giornate dal termine. Nella bagarre resta coinvolta anche l’Udinese, nonostante la vittoria a Frosinone che le consente di superare il Grifone a quota 37. A questo punto il Genoa si deve svegliare dal lungo torpore in cui è caduto: sabato dovrà necessariamente vincere contro il Cagliari per porsi al riparo da altre sgradite sorprese. E’ vero che l’Empoli giocherà contro il Torino lanciato verso un posto in Europa League: ma occorrerà che gli uomini di Prandelli pensino esclusivamente sulle partite da affrontare. L’Udinese riceverà in casa la Spal ormai salva e potrebbe conquistare punti.

Nell’ultima giornata l’Udinese andrà a Cagliari (impegno agevole), l’Empoli in trasferta contro l’Inter (in lotta per un posto in Champions) e impegno esterno anche per il Genoa contro la Fiorentina (impegno sulla carta alla portata). Lo scenario retrocessione per ora non comprende Bologna (37 punti) e Parma (38): vedremo cosa faranno in quest’ultimo turno. Meglio comunque pensare agli affari propri: i rossoblù dovrebbero conquistare sei punti per essere sicuri di salvarsi. Ma riusciranno i nostri eroi a non sbandare come hanno fatto nelle scorse gare e a lottare col coltello tra i denti?

CLICCA QUI PER LEGGERE RISULTATI E CLASSIFICA IN SERIE A

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.