Genoa-Hellas Verona, le pagelle: cuore Grifone, Badelj infila Juric in extremis

Lasagna colpisce il palo, Shomurodov e Rovella subentri decisivi

7274
Badelj Genoa
Milan Badelj esulta per il gol al Verona (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Pubblichiamo di seguito le pagelle di Pianetagenoa1893.net ai protagonisti di Genoa-Hellas Verona, sfida terminata 2-2. La staffilata di Badelj regala un super punto, gialloblù fermi al palo di Lasagna.

Genoa 7 – Sotto di un uomo, pareggia con immenso cuore una partita di sofferenza

Perin 6 – Smanaccia con gelida mano un cross non irresistibile di Cetin: una buona parata bassa nella ripresa

Masiello 6 – Cresce in contenimento sui calciatori offensivi del Verona

Radovanovic 6 – Sbanda con Lasagna, poi gli prende le misure

Criscito 6 – Rientra dopo mezza settimana a riposo, lo fa con personalità: anche se l’affondo su Barak porta al vantaggio scaligero

Zappacosta 7 – Più disinvolto nel secondo tempo, accurato in fase di cross

Zajc 5 – Si vede solo al 40′ con la punizione e il gol mancato allo scadere del primo tempo (46′ Shomurodov 7 – Segna, corre, fa la mezz’ala: partita della maturità)

Badelj 7 – Cosa sarebbe successo con i genoani allo stadio? Il boato al suo gol si sarebbe sentito fino a Savona

Strootman 5 – Forse la prima stecca da quando è al Genoa (67′ Pandev 6 – Carbura dopo qualche minuto, si mette al servizio del Grifo in inferiorità numerica)

Czyborra 5 – Impreciso e poco concentrato, la sostituzione è consequenziale (46′ Pellegrini sv – Il ragazzo rientra dopo due mesi e si fa male calciando al volo: quanta sfortuna)

Destro 6 – Nel primo tempo domina pochi possessi, decisivo con la spizzata di testa nel gol di Shomurodov (67′ Scamacca 6 – Subentra con la giusta cattiveria in corpo ma deve imparare a dialogare di più con la squadra)

Pjaca 6 – I movimenti senza palla sono giusti, la pericolosità in area di rigore deve essere affinata (56′ Rovella 7 – Il prodotto del settore giovanile entra in campo come un veterano)

Allenatore Ballardini 7 – Monta e smonta il Genoa, sfila e ricuce la trama tattica. Alla fine porta a casa un punto grande così

Hellas Verona 7 – Silvestri 6; Magnani 6, Günter 5, Lovato 6 (46′ Cetin 5); Faraoni 7 (68′ Vieira 5), Ilic 7 (82′ Veloso sv), Tameze 7 (90’+4 Sturaro sv), Lazovic 5; Barak 8, Zaccagni 7 (82′ Bessa 6); Lasagna 5 – Allenatore Juric 6

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.