Genoa, emessi otto Daspo per l’estorsione a Preziosi

Il provvedimento del Questore di Genova dieci anni dopo i fatti

4550
Preziosi Genoa
Enrico Preziosi, presidente del Genoa

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Questore di Genova, con l’ausilio della Divisione Anticrimine, ha emesso otto provvedimenti di Daspo, per un totale di 56 anni, a carico di ultras del Genoa coinvolti nell’inchiesta “Zona franca” riguardante episodi di dieci anni fa di estorsione nei confronti della società rossoblù. Secondo quanto ricostruito, e riportato da sportmediaset.it, il gruppo avrebbe estorto denaro e altre utilità a Enrico Preziosi in cambio di una pace della tifoseria organizzata.

Infine, per quattro individui, oltre all’obbligo di presentazione (poiché già condannati definitivamente per altri reati) è stata imposta l’ulteriore misura restrittiva del divieto di possesso ed utilizzo, per la durata della misura da scontare, di armi a modesta capacità offensiva, strumenti di libera vendita in grado di nebulizzare liquidi o miscele urticanti, prodotti pirotecnici, nonché sostanze infiammabili e mezzi idonei a provocare lo sprigionarsi di fiamme.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.