Genoa-Atalanta manifesto del bel calcio che promette spettacolo

Andreazzoli e Gasperini non si risparmieranno un colpo in novanta minuti rock 'n' roll

813
Genoa Genoa-Atalanta
La deviazione di Toloi in Genoa-Atalanta, 22 dicembre 2018 (foto tratta dal sito della Lega di Serie A)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Due allenatori diversi, recentemente comparati – forse a torto – per la sola pressione messa in atto dalle loro squadre. Andreazzoli e Gasperini sono il Genoa e l’Atalanta, nel senso che stanno costruendo e hanno costruito due creature a loro immagine e somiglianza. Tecniche e pragmatiche, elastiche ed estetiche. I nerazzurri sono un gruppo collaudato che sta vivendo un momento magico, checché ne dica il ko con il Toro: prossima settimana lo storico debutto in Champions League a Zagabria. Pure il nuovo Genoa vive un momento d’entusiasmo portato da Andreazzoli con i primi risultati stagionali.

Due squadre felici, insomma. E di felicità ne ha parlato Gian Piero Gasperini, con commozione, durante la cerimonia che lo ha reso cittadino onorario di Bergamo: «La cosa più bella di questi anni è stata la felicità negli occhi dei tifosi dell’Atalanta». La leggerezza dei rispettivi momenti può generare uno spettacolo calcistico al Ferraris. I presupposti per divertirsi ci sono tutti grazie a due squadre che di principio partono per battere qualsiasi avversario interpretando un gioco moderno e godibile. Inoltre il palcoscenico dell’orario (domenica, ore 12:30) metterà al centro della Serie A, e dei mercati tv dell’estremo oriente attraverso il prime time, Genoa-Atalanta. Una sfida che può essere manifesto del bel calcio.

Vorranno vincere entrambi, Andreazzoli e Gasperini. Sono fatti cosi. Non si risparmieranno un colpo in novanta minuti rock ‘n’ roll. Zero pretattica e distrazioni, tanto agonismo e divertimento. Si profila una sfida dai connotati europei disputata in Italia. E il tifo dei genoani, splendido per intensità e partecipazione contro la Fiorentina, sarà la colonna sonora ideale per un bel pomeriggio di calcio. La Serie A ha bisogno di partite come questa per riacquisire credibilità verso l’estero e fascino nei confronti di campionati più imprevedibili. Genoa-Atalanta promette grandi cose e gran parte del merito è dei rispettivi allenatori.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.