Otto precedenti per il Genoa a La Spezia (4 in A)

L'ultimo confronto nel dicembre 2020: 2-1 per il Grifone nella partita di esordio del Ballardini IV

337
Pandev in azione (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sono 8 le volte in cui il Genoa ha affrontato lo Spezia in trasferta in campionato di cui 4 in serie A, 2 in B e 2 in C. Il bilancio globale sorride al Genoa con 6 vittorie, 1 pareggio e una sola sconfitta con 13 gol fatti e 6 subiti. Limitatamente alla massima serie si registrano 3 vittorie del Genoa e un pareggio con 9 gol fatti e 2 subiti. A questi precedenti bisogna aggiungerne uno disputato in Coppa Italia il 17 agosto 2013: 2-2 ai tempi supplementari (Gilardino all’11’ per il Genoa, due gol spezzini con Sansovini al 39′ ed Ebagua all’81’, pareggio rossoblù di Lodi dal dischetto al 94′) e vittoria dei bianconeri ai rigori grazie agli errori dei rossoblù Floro Flores, Bertolacci e Lodi.

L’ultimo confronto di campionato giocato al Picco risale al 23 dicembre 2020 (14a giornata di campionato). Sulla panchina del Genoa fa il suo quarto esordio Davide Ballardini chiamato a risollevare le sorti della squadra che il tecnico Maran ha lasciato penultima a 7 punti e reduce da una pesante sconfitta a Benevento. Lo scontro diretto in zona retrocessione (le Aquile sono avanti di 4 punti) comincia malissimo per i rossoblù che al 10′ vanno sotto ad opera di NZola. Il Genoa però si sveglia e prende in mano le redini della partita: dapprima Destro al 16′ dopo una bella giocata di Pandev trova il pari, mentre nella ripresa ci pensa Criscito al 73′ dal dischetto per fallo ai danni di Behrami a ribaltare il risultato. Finisce 2-1, vittoria fondamentale in chiave salvezza (CLICCA QUI PER VEDERE LE IMMAGINI).

Era finita 2-1 per il Genoa anche la sfida precedente in serie B datata 6 aprile 2007 (33a giornata). I rossoblù di Gasperini, in piena corsa per la promozione, avevano espugnato La Spezia grazie alle reti di Di Vaio al 30′ e Criscito al 51. Di Do Prado al 75′ la rete spezzina.

Il penultimo confronto nella massima serie risale invece al lontanissimo 10 maggio 1925: grazie ad una rete di Santamaria al 42′ i rossoblù si impongono sullo Spezia già retrocesso e vincono il Girone A della Lega Nord conquistando l’accesso alle contestatissime finali con il Bologna.

Il primo incrocio tra le due formazioni risale al 23 gennaio 1921 (9a giornata del Girone Ligure): 1-1 il risultato finale con vantaggio dello Spezia con Gallotti al 20′ e pareggio di Renzo De Vecchi al 40′. Alla fine delle 14 partite del raggruppamento il Grifone si piazzerà al secondo posto qualificandosi per il girone di semifinale mentre lo Spezia (3°) terminerà in anticipo la stagione.

Il secondo incrocio risale al 10 dicembre 1922, 7a giornata del Girone B di Lega Nord: il Genoa strapazza a domicilio lo Spezia per 4-0 grazie ai gol di Santamaria al 32′, Bergamino al 55′ e alla doppietta del difensore rivarolese Delfo Bellini al 69′ e al 77′. Il Genoa vincerà il girone e conquisterà il suo 8° scudetto da imbattuto (in 28 partite) battendo la Lazio nella doppia finalissima.

Detto del confronto del 1925, bisogna fare un salto di 10 anni per rivedere il Genoa al Picco. Il 13 gennaio 1935 l’allora autarchico Genova 1893 nel Girone A di serie B si impone per 2-1 grazie alla doppietta dell’ala Scategni al 69′ e al 72′ a rimontare il vantaggio dei padroni di casa di Sabatini al 36′. A fine stagione il Grifone, guidato nel finale da Renzo De Vecchi, vincerà il campionato tornando in A mentre lo Spezia retrocederà nella neo costituita serie C.

E proprio in terza serie avviene il successivo incrocio ben 36 anni dopo. E’ il 10 gennaio 1971 e alla diciassettesima giornata il Genoa guidato da Arturo “Sandokan” Silvestri vince a La Spezia per 1-0 grazie al gol di Sergio Cini al 4′, attaccante prelevato in estate dal Pietrasanta e che con 9 reti contribuirà alla promozione. Il Genoa, infatti, vincerà il girone dopo un appassionante testa a testa con la Spal. Lo Spezia terminerà al nono posto.

Altro salto di 35 anni e riecco le due squadre fronteggiarsi nuovamente al Picco. Il 6 aprile 2006 (29a giornata, serie C1 Girone A) il Genoa guidato da Perotti, nonostante l’handicap di 3 punti di penalizzazione e di una partita vinta persa a tavolino, si presenta sul terreno di gioco da primatista della classifica con due punti di vantaggio proprio sullo Spezia. I padroni di casa si impongono però per la prima e ultima volta grazie alla doppietta del bomber Guidetti (2′ e 84′) sorpassando in classifica il Grifone. Quella vittoria risulterà decisiva: lo Spezia vincerà il girone e conquisterà la promozione in B dopo 55 anni, mentre il Genoa, per festeggiare il ritorno in cadetteria, dovrà passare per i playoff vinti contro Salernitana e Monza.

Francesco Patrone

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.