Gazzetta dello Sport, Radu: «Il derby si vince e basta, non ci sono alternative»

Il portiere del Genoa, eroe a Napoli, spiega: «È sicuramente la partita più bella dell’anno, dobbiamo farcela, prima per i tifosi che per noi stessi»

929
Radu
Andrei Radu (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Il derby si vince e basta, non ci sono alternative». Ai microfoni della Gazzetta dello Sport, Andrei Radu non dà mezze misure per il Genoa nella stracittadina: bisogna centrare l’obiettivo dei tre punti, anche perché sarebbero molto importanti in chiave salvezza. Per il portiere, eroe domenica scorsa a Napoli con le sue parate, ha un gran peso per evitare la serie B: «Tanto. Ha un’importanza fondamentale a livello emozionale: se esci vincitore dal derby, tutto il resto in un certo senso viene da solo. È sicuramente la partita più bella dell’anno, dobbiamo farcela, prima per i tifosi che per noi stessi». Radu riconosce ad alcuni professionisti rossoblù di averlo aiutato nella sua crescita professionale: «E, di questo, devo
dire grazie ai miei preparatori, Alessio Scarpi e Stefano Raggio Garibaldi. Con me hanno fatto un lavoro fantastico».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.