GAZZETTA DELLO SPORT – Preziosi-Radrizzani a fari spenti. Italiano resta in pole per la panchina

Il presidente del Genoa è a Ibiza, nell'isola dove c'è anche il proprietario del Leeds che è nella cordata per l'acquisto del Genoa

8304
Preziosi
Preziosi al quartier generale del Genoa a Genova Pegli (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Le dichiarazioni dei giorni scorsi di Enrico Preziosi («Barzellette da bar») sembrerebbero aver chiuso le trattative per la cessione del Genoa alla cordata della Gestio Capital di Matteo Manfredi. In realtà, secondo la Gazzetta dello Sport oggi in edicola, i professionisti che stanno lavorando all’operazione si sono dati appuntamento tra qualche giorno per svolgere nuove valutazioni e capire se ci sono le possibilità per riaprire le trattative. Il piano del gruppo capitanato dalla Gestio Capital è quello di concludere la cessione all’inizio del 2021: dunque non c’è fretta, ma il rapporto tra le parti è da ricomporre dopo l’uscita di Preziosi. Intanto, la “rosea” rileva una curiosa coincidenza: il presidente del Genoa è nella sua casa di Ibiza, ma nell’isola c’è anche il proprietario del Leeds che è nella cordata per l’acquisto del Genoa. Intanto Preziosi è in contatto con il ds Faggiano per la questione allenatore: resta favorito Vincenzo Italiano dello Spezia e in alternativa Rolando Maran. Nei possibili affari con gli aquilotti c’è anche il difensore croato Erlic, individuato come il “nuovo Romero”. In attacco piace la coppia Llorente-Younes da trattare col Napoli. Capitolo portiere: Perin ha un ingaggio stratosferico e rientrerà alla Juventus, piace il ventenne Marcin Bulka del Psg, giovane molto promettente.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.