Criscito: «Un punto è sempre meglio che zero»

«C’è delusione dopo un ottimo primo tempo, nella ripresa abbiamo mollato» ammette il capitano

1195
Criscito Cambiaso Genoa
Cambiaso abbraccia Criscito (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Peccato non essere riusciti a portare a casa i tre punti». Esordisce così capitan Domenico Criscito ai microfoni di Sky Sport al termine del pari genoano di rimonta in casa dell’Empoli (2-2).

Sul viso una grande delusione all’uscita dal campo: «C’è delusione perché secondo me abbiamo fatto un ottimo primo tempo. Poi nel secondo tempo invece abbiamo mollato, e non so perché. L’Empoli è stato bravo a farci due gol. Per fortuna siamo riusciti a recuperare; un punto è sempre meglio che zero però c’è rammarico per non aver ottenuto questa vittoria».

Grande contributo di giocatori cresciuti nel settore giovanile del Genoa: «La maglia del Genoa è una maglia molto importante. Noi “vecchi” cerchiamo di trasmettere l’amore che abbiamo per questa squadra. Ci sono tanti ragazzi che vengono dal settore giovanile e debbo dire che Sbravati ed il Genoa fanno un ottimo lavoro col settore giovanile. Oggi c’erano in campo quattro ragazzi che arrivano dal settore giovanile; il Genoa sta facendo un grande lavoro con i giovani».

Essere il capitano, dopo il ritorno dalla Russa, in un momento così difficile: «È in questi momenti che deve venire fuori il capitano – spiega Criscito – Cerco di dare sempre il massimo in campo e fuori e cerco di essere da esempio soprattutto per i più giovani. Io per questa maglia dò sempre tutto e darò sempre tutto e così devono fare tutti i miei compagni».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.