Bianchi: «Dò una mano come posso. Più di così non potevo»

Un gol che porta alla rimonta. Sono molto felice. Ringrazio i miei compagni

2097
Bianchi Genoa
Flavio Bianchi dopo il primo gol in Serie A (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il gol del pareggio arriva da Flavio Bianchi ed è lui che viene scelto da Sky Calcio per le prime interviste al termine del match pareggiato dal Genoa ad Empoli (2-2). Questo il suo pensiero sulla gara, sui tifosi, sul suo gol e sulla famiglia.

Sui supporter: «I tifosi sono importantissimi, soprattutto i nostri che ci supportano sempre in trasferta ed in casa. È il minimo che possiamo fare per ringraziarli».

Sul gol, il primo in Serie A: «Eravamo sotto di un gol; è una emozione che non si può spiegare. Non ho ancora realizzato. Un gol che porta alla rimonta. Sono molto felice. Ringrazio i miei compagni. Abbiamo lavorato tanto per questo. Mi sono sempre messo a disposizione quindi ringrazio tutti quanti, soprattutto la mia famiglia che mi è sempre stata vicina anche nei momenti più difficili».

Decisivo dalla panchina: «Come ho detto, mi metto sempre a disposizione del mister, dello staff e dei miei compagni. Dò una mano come posso. Più di così non potevo».

Delusione per una vittoria che manca da troppo tempo: «È una situazione non semplice. Noi lavoriamo tutti i giorni duramente ed intensamente per arrivare alla vittoria. Purtroppo non sta arrivando ma sono sicuro che presto arriverà. Ce la metteremo tutta e suderemo la maglia per questo».

Il primo gol in Serie A a chi è dedicato? «Solo ed esclusivamente per tutta quanta la mia famiglia che mi è sempre vicina nei momenti difficili» chiosa Bianchi.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.