Barasso a PG: «Perin-Genoa, difficile ritorno. Pandev meritava una proposta diversa»

«A Goran avrei offerto un biennale, gli stimoli sono importanti a quell'età» spiega l'ex portiere

5766
Barasso Genoa
Nicola Barasso al Genoa (dalla sua pagina Instagram)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Intervenuto come ospite durante la trasmissione “E…state con Pianetagenoa1893.net” Nicola Barasso, ex portiere del Grifone e prossimo preparatore dei portieri del Piacenza, è tornato sul momentaneo vuoto tra i pali rossoblù: «Il portiere è un ruolo cardine ma nel Genoa ultimamente c’è stata un po’ di confusione nelle gerarchie: è giunto il momento di saldare il reparto evitando soluzioni temporanee. Il Grifone ha bisogno di due portieri, Marchetti è stato confermato e sarà a disposizione anche sotto altre vesti: tra i nomi che leggo sceglierei Silvestri, uno dei più bravi per rendimento assieme a Dragowski, e Sirigu perché abituato a grandi pressioni. Tra i giovani, invece, investirei su Carnesecchi, l’Atalanta non lo sta valorizzando a pieno».

«Perin-Genoa? Faccio il tifo per un suo ritorno ma secondo me entrambe le parti nutrono qualche dubbio. La Juventus vuole fare una plusvalenza con Mattia, cosa che il Grifone al momento non è disposto a fare altrimenti lo avrebbe già acquistato l’anno scorso. A breve ci sarà un piccolo domino di portieri, a partire dalla Fiorentina: i rossoblù devono muoversi ma senza fretta. Sepe ha un ingaggio troppo alto per il Genoa» aggiunge Barasso.

Infine un passaggio su Pandev: «Lo terrei perché ha una classe incredibile e con Ballardini può fare qualsiasi cosa ma non gli avrei mai proposto un contratto di dodici mesi – ormai si fanno soltanto in Serie C – dopo un Europeo concluso con un’ovazione alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam. Goran meritava un biennale, come ha fatto il Parma con Buffon, soprattutto per riconoscenza nei confronti di un calciatore simbolo. Il suo massimo in carriera l’ha raggiunto al Napoli e al Genoa, seppur in fase calante: due anni di contratto gli avrebbero dato un forte stimolo che a quell’età ti permette di proseguire come se avessi diciotto anni. La mossa della società può essere anche voluta a incassare un “no” dal macedone: Pandev ha mercato in Asia».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.