Atalanta-Genoa, le pagelle: Grifo d’acciaio

Shomurodov sfiora il gol nel primo tempo, ripresa di moderata sofferenza

8291
Genoa
Riscaldamento in corso (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Pubblichiamo di segito le pagelle di Pianetagenoa1893.net ai protagonisti di Atalanta-Genoa, gara terminata con il punteggio di 0-0. La banda del “Balla” riesce a fermare la macchina da gol bergamasca, reduce da quaranta reti in sedici partite: stasera, però, a secco.

Genoa 7 – La tenuta stagna è la miglior credenziale per la salvezza

Perin 6 – Effettua il suo primo intervento al 77′, mettendo in angolo un tiro deviato di Gosens. Troppi rilanci sbagliati

Masiello 7 – Esce per qualche noia al ginocchio, nella marcatura è solidissimo (56′ Goldaniga 6 – Qualche piccola difficoltà contro Muriel ma nessuna errore da matita blu)

Radovanovic 7 – Chi lo toglie più dalla difesa? Elisir della carriera

Criscito 7 – Prende calci, li restituisce. Determinante a opporsi anche con il corpo ai tiri dell’Atalanta

Zappacosta 6 – Primo tempo da protagonista, ripresa in leggera sofferenza (80′ Onguene sv – É arrivato da pochi giorni. Debutto senza sofferenze particolari nel ritaglio di tempo concesso da mister Ballardini)

Strootman 7 – Non giocava una partita titolare da quasi cinque mesi: sostanza e personalità (56′ Behrami 6 – Subentra conferendo tonicità a un reparto con le pile scariche)

Badelj 7 – Il migliore in campo: posizione, interdizione, palleggio. Factotum di qualità

Zajc 6 – Nel tempo di gioco aiuta gli attaccanti nella rifinitura dell’azione, serve più cattiveria (46′ Lerager 6 – Brontola ma alla fine corre con una buona gamba dopo 120′ con la Juventus)

Czyborra 6 – Non facile imbrigliare un cavallo di razza come Hateboer: bene in tenuta nella ripresa

Pjaca 5 – Parte bene, svanisce nel tempo: la continuità è il suo problema (68′ Pandev 5 – Qualche pallone di troppo sbagliato)

Shomurodov 5 – Sfiora il gol, merito di Gollini che devia con il piede: come tutto il Genoa, si abbassa sotto la metà campo e, cinquanta metri dalla porta, perde pericolosità

Allenatore Ballardini 7 – Ci ha provato nel primo tempo, il fortino regge. Un punto, un figurone: un altro, dopo la gara con la Juventus

Atalanta 6 – Gollini 7; Toloi 6, Palomino 6, Djimsiti 6; Hateboer 6 (88′ Lammers sv), De Roon 6, Freuler 5, Gosens 6; Malinovski 5 (66′ Miranchuk 5), Ilicic 5 (8′ Maehle sv); D. Zapata 5 (57′ Muriel 5) – Allenatore Gasperini 5

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.