Juric dopo l’amichevole: “Sono soddisfatto del nostro lavoro”

Il tecnico spiega sui giocatori che considererebbe incedibili: "Perin, Izzo e altri sono giocatori che vorrei tenere sempre con me, ma i club come i nostri devono guardare anche al fattore economico

38
Ivan Juric (Foto Tullio M. Puglia/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Sono soddisfatto di come stiamo lavorando”. Ivan Juric ha sensazioni positive dal primo test disputato dal Genoa contro i dilettanti della Valstubai. Il mister rossoblù spiega: “Ho fatto giocare Salcedo e Pellegri perché sono nostri ragazzi in cui credo molto. Simeone ha fatto il resto, sapete che ho un debole per lui. Per me è un grande giocatore. So però che le dinamiche di mercato possono far partire anche i giocatori più importanti. In attacco è arrivato Bertolacci su cui crediamo molto, mentre riguardo a Lapadula non posso esprimermi perché non c’è ancora nulla di ufficiale” riporta Giovanni Porcella sul sito di Primocanale.

L’allenatore prosegue parlando degli incedibili e dei possibili acquisti: “Perin, Izzo e altri sono giocatori che vorrei tenere sempre con me, ma i club come i nostri devono guardare anche al fattore economico. Certamente serve ancora qualche rinforzo”.

Juric glissa sulle domande riguardanti il futuro societario: “Sono discorsi che tengo fuori dallo spogliatoio”.

Per la fascia di capitano il tecnico conferma, scherzando, che sarà Perin a portarla.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.