Pernat: “Stagione finora positiva. A gennaio occorrerebbero un attaccante e un centrocampista”

Il famoso manager di motociclismo esamina questo primo scorcio della stagione del Genoa

37
Carlo Pernat (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Ho visto il Genoa dal vivo per la prima volta, quest’anno, e devo dire che mi ha impressionato positivamente. E’ una buona squadra che non dovrebbe avere grossi problemi nell’ottenere una salvezza tranquilla“. Ai microfoni di Calciomercato.com Carlo Pernat, manager di motociclismo e grande tifoso del Genoa, si è mostrato ottimista sulla stagione della squadra di Juric. Lo scopritore di grandi talenti delle due ruote infatti osserva: “Ma visto il livello medio-basso di questo campionato, soprattutto là davanti, non è detto che non si possa aspirare a qualcosa di più. Del resto l’Atalanta sta dimostrando che bastano tre-quattro vittorie in fila per entrare in zona Europa”.

Pernat individua due reparti da rafforzare durante il mercato di gennaio. Il primo è l’attacco: “Ad esempio si dovrebbe trovare qualcuno che affianchi Pavoletti e ogni tanto lo faccia riposare. Simeone è bravino ma ancora troppo giovane e Pandev credo che ormai abbia già dato il meglio di sè. Ci vorrebbe un attaccante esperto, che non farebbe storie a restare in panchina. L’ideale sarebbe Pinilla, uno che tra l’altro conosce già l’ambiente”.
L’altro punto debole è il centrocampo dove “Rincon corre anche per gli altri però è chiaro che non può fare un’intera stagione così. Con l’Udinese si è visto che comincia ad essere stanco ma l’unica alternativa in rosa in questo momento è Rigoni, che però gioca adesso in un altro ruolo. Veloso ha altre caratteristiche e Ntcham, spesso inserito in mediana, non mi ispira troppa fiducia” conclude Pernat.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.