Pinuccio Brenzini: «I punti in palio nel derby valgono doppio»

Pianetagenoa1893 ha analizzato la partita contro il Napoli e qualche aspetto del prossimo derby, con Pinuccio Brenzini, giornalista di Telenord e Radio Nostalgia e Genoano per eccellenza.  Parliamo innanzitutto della partita contro il Napoli, quello che abbiamo visto è stato un Genoa rinunciatario, lei cosa ne pensa? Sì, anche se, più che rinunciatario, direi un […]

25

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Pianetagenoa1893 ha analizzato la partita contro il Napoli e qualche aspetto del prossimo derby, con Pinuccio Brenzini, giornalista di Telenord e Radio Nostalgia e Genoano per eccellenza. 

Parliamo innanzitutto della partita contro il Napoli, quello che abbiamo visto è stato un Genoa rinunciatario, lei cosa ne pensa?

Sì, anche se, più che rinunciatario, direi un Genoa preoccupato di subire ammonizioni e di non arrivare pronto per la partita “madre” di tutte le partite, il derby.

Secondo lei perché Ballardini in primis ha rinunciato a giocare scegliendo di giocare con due mezze punte, due ali e una punta che non entra nemmeno in area?

Secondo me Ballardni non aveva l’intenzione di rinunciare, ha trovato la via di mezzo per giocarsela ed è andata male. Ha lasciato fuori Borriello che è fondamentale per il derby, ma l’idea di Ballardini non era quella di rinunciare a giocare.

Però magari avrebbe potuto fare dei campi diversi, Immobile non girava, non avrebbe potuto fare entrare al suo posto magari Floro Flores?

Non credo che Floro fosse pronto per giocare, è stato portato a Napoli per fargli “sentire” l’odore dell’ erba come si suol dire. Certo tutti noi volevamo vedere un altro Genoa, che magari perdeva, ma che se la giocava come con Fiorentina, Roma, Milan. Non è successo, ma andiamo avanti.

Domenica prossima ci sarà il derby, in cui entrambe le squadre rischiano di perdere una pedina importante, Kucka e Gastaldello. Secondo lei chi ci rimetterà di più nel caso di queste assenze?

Io sono sicuro che Gastaldello giocherà e Kucka invece no. L’handicap lo avrà soltanto il Genoa.

Che derby si aspetta e soprattutto che modulo si aspetta da parte del Genoa?Mi aspetto un 3-5-2 con il Genoa che possa schierare due attaccanti e mi aspetto che Ballardini vada avanti per la sua strada senza ascoltare i vari suggerimenti che ho sentito in questi giorni.

Mi aspetto un derby brutto, se possibile il più brutto della storia, ma che vinca il Genoa.

Il risultato del derby potrebbe essere determinante per il proseguo del Grifone in campionato?

Una vittoria potrebbe essere quasi determinante perché i punti in palio varrebbero doppio, tre punti per la classifica, ma anche dal punto di vista emotivo sono importantissimi. Bisogna fare lo sforzo doppio e cercare di vincere, un punto lo prendo solo se strettamente necessario, ma serve la vittoria.

E per il futuro di Ballardini?

No, assolutamente no, io nemmeno subito dopo la partita con il Napoli ho creduto per un istante che fosse messa in dubbio la panchina di Ballardini.

Luana Ambrico

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.