SIMEONE: “Ringrazio i compagni, dopo il primo gol non mi sono fermato”

SIMEONE: “Ringrazio i compagni, dopo il primo gol non mi sono fermato”

“Di meglio non avrei potuto chiedere” spiega il centravanti

“Di meglio non avrei potuto chiedere”. Dal suo buen retiro in Argentina, Giovanni Simeone traccia un bilancio molto positivo su questi primi mesi trascorsi in rossoblù. “Non mi aspettavo di giocare e di segnare in questo modo” racconta con un pizzico di orgoglio e di felicità al sito ufficiale del Genoa. Il centravanti racconta: “L’obiettivo era ambientarmi senza pressioni, calarmi nella mentalità del calcio italiano, vivere un’esperienza utile a migliorarmi. Le cose sono andate avanti più velocemente, perché la realtà ha superato le aspettative. Sono contento. E consapevole che devo ancora darmi molto da fare”.

E’ stato fondamentale per lui trovare un ambiente accogliente: “Ho trovato condizioni favorevoli per concentrarmi sul lavoro e cercare di imparare in fretta. Devo ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato e sono tanti. La lingua non è stata un problema. Avevo vissuto in Italia i primi anni, lo spagnolo è molto simile. Non è stato facile allontanarmi da casa, questo sì, ma era ciò che ho sempre voluto. Venire in Europa è il sogno che mi accompagna da quando ero bambino. Sono stato fortunato a trovare delle affinità nello spogliatoio”. Simeone conclude ringraziando i compagni: “Dopo il primo gol, grazie alla squadra, non mi sono fermato”.

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy