Club Portuali Voltri: perché per noi il Genoa è così importante

Da 126 anni il Grifone è protagonista della vita di una città, del suo territorio e dei suoi abitanti. Sono davvero poche le nostre realtà locali che possono vantare radici così profonde

553
Genoa
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Da 126 anni il Grifone è protagonista della vita di una città, del suo territorio e dei suoi abitanti.
Sono davvero poche le nostre realtà locali che possono vantare radici così profonde: le grandi aziende del secolo scorso non esistono più, sepolte dai ricordi in bianco e nero e da tonnellate di cemento armato, mentre solo alcune attività, per lo più familiari, resistono ancora seppur impolverate e zoppicanti.

Il Genoa C. F. C. in 126 anni di storia è caduto e si è rialzato tantissime volte: lungo il suo percorso i suoi colori rossoblu hanno vissuto momenti più sbiaditi ed altri in cui sono stati restaurati da buoni artisti.
Ma il Vecchio Balordo, dopo più di un secolo ed un quarto, è sempre una vera “eccellenza” del nostro territorio, come lo è il Porto.
E, guarda caso, il nostro Club ha proprio il Genoa e le banchine di Genova come famiglia.

Il Porto ed il Grifone hanno entrambi vissuto momenti difficili ed altri in cui hanno saputo rialzare la testa, perché il popolo che li anima e li vive ha nella frase finale dell’inno della città il proprio DNA: «Mi són zenéize e no ghe mòllo».
È propio grazie a questa tenacia che siamo qui oggi a celebrare i 126 anni del nostro amato Vecchio Balordo.

Noi non ci sentiamo una Nobile Decaduta: i nostri 9 gloriosi scudetti non alimentano “diritti dovuti” per raggiungere la Stella: il nostro sogno è raggiungerla non solo perché siamo il Genoa, ma perché l’attesa del decimo scudetto è solo una lunga e profonda rinascita verso un domani che sarà nuovamente meraviglioso e vincente.

E non importa se qualcuno la considera una Utopia, perché le grandi innovazioni che oggi la nostra società civile sta vivendo, ieri erano considerate proprio delle Utopie.

Termino ricordando le parole di Paulo Coelho: “La gloria del mondo è transitoria e non è questa che ci dà la dimensione della nostra vita, ma è la scelta che facciamo di seguire la nostra leggenda personale. Credere nelle nostre utopie e lottare per i nostri sogni.“

E voi cosa ne pensate?
Commentate qui sotto, fateci conoscere il vostro parere!

Buon Compleanno, Vecchio Balordo! ❤️

Andrea Moresi – Genoa Club Portuali Voltri

🔴🔵

Se vi piace ciò che facciamo suggerite ai vostri amici di seguirci e di rimanere sempre aggiornati mettendo il classico Like sulla nostra pagina, raggiungibile su
http://www.facebook.com/gcportualivoltri

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.