20 anni di Stelle nello Sport. Lo sport e i suoi valori in vetrina nel forum a Terrazza Colombo

Presso Terrazza Colombo, in diretta su Primocanale, si è festeggiato il compleanno dell'iniziativa di Michele Corti alla presenza di molte autorità

44
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il compleanno è quello di Stelle nello Sport che compie 20 anni. Il festeggiato è lo Sport, quello straordinario mondo di valori e impegno che è stato al centro del forum presentato da Michele Corti, con il coordinamento di Marco Callai, nella magnifica cornice di Terrazza Colombo, in diretta Tv su Primocanale. Sport, valori e territorio. Un momento di incontro e di confronto con le massime autorità, istituzionali e sportive, tecnici e atleti di livello internazionale e primarie realtà imprenditoriali della Liguria che da molti anni sostengono Stelle nello Sport condividendone i valori e la passione.

“Lo Sport è un momento di cultura, che insegna a tanti giovani a vivere in modo competitivo ma sano – ha aperto l’incontro Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria – e nel vostro caso un momento per fare del bene alla nostra Liguria. Vent’anni non sono pochi, è un grande traguardo. Avete accompagnato tanti giovani verso lo sport, avete fatto un’opera meritoria per voi e soprattutto per loro, che ricorderanno questi eventi e la passione con cui li hanno vissuti in questi lunghi 20 anni, e poi aiutando la Gigi Ghirotti, un’eccellenza della nostra città”.

Non ha voluto far mancare la propria voce il Sindaco Marco Bucci, presente alla charity dinner di metà marzo all’Acquario. “Vent’anni di passione per lo sport. Stelle nello Sport è arrivato a questo grande traguardo grazie alla passione e ai valori che solo lo sport sa trasmettere. Questo è un progetto importante per la nostra città e per tutto l’anno rappresenta un sostegno fondamentale per lo sport genovese e ligure. Una rete davvero preziosa che permette a enti, associazioni ed eventi di crescere e diventare sempre più grandi”.

Circa 60 gli ospiti selezionati della serata con il saluto iniziale anche di Maurizio Rossi, editore di Primocanale che da sempre è al fianco di stelle nello Sport. “Ho una grande passione per lo sport e la nascita di Primocanale Motori lo testimonia. Con Stelle nello Sport c’è un rapporto storico grazie al quale riusciamo a dare valore e visibilità a tutti gli sport della nostra Liguria”.

“Stelle nello Sport è un progetto che non finisce mai”, sottolinea Ilaria Cavo, assessore alla cultura e allo sport di Regione Liguria. “E’ una goccia costante che ogni giorno produce qualcosa. E’ coinvolgimento, inclusione, energia”. Aggiunge Stefano Anzalone, consigliere delegato allo sport del Comune di Genova: “E’ una grande opportunità per le società sportive e per i dirigenti. Un sostegno fondamentale al mondo sportivo e a quella grande massa di eventi che producono valore per il nostro territorio”.

Scorrono le immagini storiche. La prima serata delle “Stelle” in uno storico locale del levante genovese. Poi lo stadio Ferraris, gli anni al Carlo Felice fino alla “svolta” della Festa dello Sport. Antonio Micillo, oggi presidente del Coni Liguria, c’era e ricorda con emozione. “È importantissimo quello che Stelle nello Sport ha fatto in questi 20 anni per dare visibilità a tanti atleti di sport a torto ritenuti minori. Mi piace qui dare qualche numero. Abbiamo in Liguria 175 mila tesserati di cui 90 mila solo a Genova. Ci sono 2 mila società e 17 mila dirigenti, che sono poi la spina dorsale dell’attività e del movimento sportivo ligure”. Gaetano Cuozzo, presidente del Cip Liguria, aggiunge: “Questo progetto fin dall’inizio ha premiato sportivi di ogni abilità e questo per il mondo paralimpico è il riconoscimento più bello. Da Vittorio Podestà a Francesco Bocciardo, passando per Andrea Cadili Rispi, Matteo Orsi e molti altri”.

Una “benedizione” speciale per Stelle nello Sport è arrivata da Monsignor Nicolò Anselmi, vescovo ausiliare di Genova. “Lo sport ha prima di tutto la potenzialità di creare fraternità, tra le persone che giocano, supera le religioni, le razze, le culture. Ci si ritrova così immediatamente in sintonia, e poi lo sport è uno spettacolo, per cui le persone che partecipano poi volentieri dopo si ritrovano, muove i cuori, e ci si ritrova a fare solidarietà con l’esterno. Stelle nello Sport è davvero un progetto speciale, in un contorno di gioia, positività e valori educativi”.

Passano in Tv le emozioni di alcuni dei più grandi campioni premiati in questi 20 anni. In Terrazza sono presenti alcune Stelle che hanno voluto portare la loro testimonianza di persone. Perfino in stampelle, come nel caso di Tommaso Castello, nazionale di rugby: “Stelle nello Sport valorizza allo stesso livello tutti quanti gli  sport, di ogni età”. Patrizia Giallombardo, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Sincro centra il suo intervento sul fattore educativo: “Cerco sempre nel mio team di portare i valori, le regole che ci hanno insegnato i nostri nonni. Il valore delle regole è prezioso. Così ho costruito una squadra azzurra che ha stupito il mondo”.  “Io mi sento una privilegiata per tutto quello che lo sport mi ha dato”, interviene Teresa Frassinetti, olimpionica di pallanuoto oggi vicepresidente nazionale Fin. “Non credevo potesse essere così gratificante raccontare ai giovani con voi di Stelle nello Sport tutto quello che è il bagaglio di uno sportivo, e di emozioni. Ora in Federnuoto una nuova sfida. La accolgo come è stato il mio percorso sportivo: cerco di capire quali siano le criticità, dove posso essere utile, e spero che i risultati si vedano”.

Francesco Bocciardo, oro paralimpico a Rio de Janeiro e grande testimonial di Stelle nello Sport anticipa una bellissima notizia: “Alla Festa dello sport porteremo con Stelle nello Sport la Giornata Paralimpica in cui saranno ben 11 gli sport proposti. Questa è integrazione. Per il mondo Paralimpico Stelle nello Sport è stato fin dall’inizio un prezioso strumento di promozione. Il primo esempio di integrazione totale con premiazione di atleti di ogni abilità”. Valori fondanti che ogni giorno vengono promossi grazie a protagonisti e storie quali quella di Pape Ba, nazionale senegalese di karate adottato dalle Marcelline Genova Sport. “Lo sport mi ha cambiato la vita. Mi ha permesso di integrarmi e di vivere il mio sogno che oggi si chiama Olimpiade. Quando vado nelle scuole con Stelle nello Sport trasmetto questo valore ai giovanissimi. Vedo nei loro occhi ammirazione, stupore e nessuna discriminazione. E’ una gioia”.

In prima fila c’è Franco Henriquet. Alla Gigi Ghirotti da 20 anni sono dedicate tutte le iniziative di charity legate a Stelle nello Sport. “Ci avete accompagnato in passi importanti. La nascita degli Hospice di Bolzaneto e Albaro. Il supporto all’attività dei nostri medici e volontari e oggi il sogno di un nuovo Hospice nel ponente genovese”.

Al forum hanno partecipato anche molti degli imprenditori che da anni sostengono e vivono in prima persona il progetto. Mauro Iguera, amministratore delegato di Cambiaso Risso, ha ricordato i tanti momenti emozionanti, tra cui la premiazione di un giovane Francesco Bocciardo prima della Paralimpiade di Londra 2012. Marco Grespigna, amministratore delegato di Zentiva Italia, ha raccontato l’esperienza di Michela Moioli, giovane atleta che Zentiva ha sostenuto fino alla vittoria olimpica nello snowboard. Rossella Giustini (Eco Eridania) ha evidenziato l’impegno per le vittime di Ponte Morandi e al fianco della Ghirotti. Michele Montanella, amministratore del Gruppo GE, con un passato di ottimo pallavolista, sostiene da molti anni Stelle nello Sport, così come Erg e Ansaldo Energia. Luca Spigno, vicedirettore sanitario di Villa Montallegro, centra l’attenzione sul binomio “Sport e Salute” ricordando i tanti eventi firmati #piùgustoperlavita. Stefano Mencacci, area manager di Azimut Global Advisory, ricorda l’importante sostegno rivolto alle società sportive, premiate proprio con il Trofeo Azimut, anche grazie ai bonus importanti firmati Genovarent e All Sport Genova. Paola Verri, responsabile comunicazione di Iren per la Liguria, ha anticipato un’altra novità in vista della Festa dello Sport. “Tutti insieme correremo per la Gigi ghirotti con una bellissima Iren Family”. Appuntamento sabato 25 maggio nel pomeriggio, dopo che saranno stati premiati in mattinata i vincitori del Concorso scolastico “Il Bello dello Sport” e del Premio Fotografico Nicali-Iren. “Sarà una festa ancora più ricca di attività ed eventi e, soprattutto ancora più sostenibile”, anticipano Alberto Cappato e Luisella Tealdi (Porto Antico spa). “Questo progetto mette al centro lo sport per tutti – sintetizza Tiziano Pesce, vicepresidente nazionale Uisp – e per questo è ritenuto un gioiello di valore nazionale”.

C’è spazio per festeggiare “in diretta” l’oro conquistato ai Tricolori di nuoto dal gioiello del Genova Nuoto My Sport, Alberto Razzetti. Intanto Mamo Fondelli, amministratore delegato di My Sport, sottolinea il valore di un evento come il nico Sapio per l’indotto genovese. La Sciorba è la casa del nuoto e attorno all’impianto ruotano in un anno più di 140 eventi e 300 mila persone. Lo Sport al centro del forum. Lo Sport nel cuore di tutti. E’ lo strumento per formare le nuove generazioni. Il protagonista di iniziative bellissime come “A Scuola di Sport”, il percorso ludico-sportivo dedicato alle scuole primarie che Stelle nello Sport ha riportato in auge con l’aiuto di Amiu e Gruppo Investimenti Portuali. E poi c’è il ciclo di incontri sull’educazione alimentare griffato Panarello, il prossimo “road show” in giro per la Liguria con la distribuzione del 12° Annuario ligure dello Sport a migliaia di dirigenti, tecnici e atleti.

“La festa per i 20 anni di Stelle nello Sport è già in archivio”, sorride Michele Corti. “E’ stata una bella occasione per celebrare un traguardo che pensiamo possa essere solo un intermedio. Il percorso di Stelle nello Sport prosegue. Quotidiano! All’insegna dei valori dello sport. Con un pieno di energia e un incontro bellissimo che ci rimane nel cuore. Grazie a tutti”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.