Niente aumento di capitale, la Fondazione Genoa resta in possesso del 25%

Repubblica Genova sottolinea oggi che non è riuscita la manovra di Preziosi per riprendersi il pacchetto donato all'ente

34
Il Museo del Genoa (Foto Genoa cfc)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Manca il numero legale, l’assemblea dei soci per la ricapitalizzazione del Genoa non si è tenuta. Repubblica Genova sottolinea che non è riuscita la manovra tentata da Enrico Preziosi per riappropriarsi del 25%, attraverso l’aumento di capitale che l’ente probabilmente non avrebbe potuto sostenere, delle azioni donate alla Fondazione dieci anni fa. La Fondazione che, come previsto, non era presente: anche la Finigiochi, azionista di maggioranza, non si è presentata e così è saltato il numero legale. C’erano solo i piccoli azionisti a cui l’amministratore delegato Zarbano ha spiegato che le cessioni di Pavoletti e Rincon hanno fornito delle plusvalenze sufficienti per evitare l’operazione di aumento del capitale. In Primavera si terrà l’assemblea per l’approvazione del bilncio del Grifone chiuso al 31 dicembre 2016.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.