Gazzetta dello Sport: Perin vs Viviano, sarà derby tra saracinesche

L'ultimo confronto tra i due estremi difensori risale al gennaio 2016: vinse la Sampdoria ma il Genoa reagì con Pavoletti...

61
Il rilancio di Perin (foto di Tanopress Genoa)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Era il gennaio 2016, penultimo derby di Gasperini sulla panchina rossoblù: Sampdoria in triplo vantaggio con doppietta di Roberto Soriano ed Eder, parziale rimonta del Grifone grazie alla rabbia di Leonardo Pavoletti. Terminò con una sconfitta l’ultima stracittadina che Mattia Perin da un lato ed Emiliano Viviano dall’altro si giocarono. Scenario che l’Airone di Latina vuole ribaltare sabato sera, tornando a riassaporare una vittoria nella partita più sentita a Genova.

E’ La Gazzetta dello Sport, in edicola stamani, a evidenziare come i due estremi difensori siano i punti di forza su cui Ivan Juric e Marco Giampaolo puntano per portarsi a casa gli ambiti tre punti. Viviano era reduce da un stop di sei mesi e mezzo causa operazione al ginocchio, doveva rientrare nel derby dello scorso ottobre ma i problemi al polso obbligarono a sostituire il 31enne di Fiesole, tifoso blucerchiato, con Puggioni. Perin, invece, giocò il suo primo derby nel settembre 2013, quando sulla panchina del Genoa c’era Fabio Liverani: fu proprio il tecnico di allora a dar fiducia a Mattia, su consiglio del preparatore Spinelli, tra lo scetticismo dei tifosi e i dati relativi ad una difesa tra le più battute. Finì 3-0, Antonini-Calaiò-Lodi. In vista di questo sabato, mentre Viviano vorrà confermare il recente bilancio blucerchiato nelle stracittadine, Perin è in cerca del definitivo rilancio.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.