Gazzetta dello Sport, Preziosi: “Cessione? C’è ancora una coda di una trattativa”

Il presidente del Genoa: "Cederò solo se arriverà qualcuno che mi dimostri di essere migliore di me"

123
Il presidente Enrico Preziosi (da Genoacfc.it)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“C’è ancora la coda di una trattativa, ma anche se i tifosi pensano che chiunque sarebbe meglio di me, io cederò solo se arriverà qualcuno che mi dimostrerà di esserlo davvero”. Enrico Preziosi ha parlato ieri a Santa Margherita Ligure, riporta la Gazzetta dello Sport, anche delle possibili trattative per la cessione del Genoa. Pur ammettendo l’esistenza di colloqui in essere, non ha specificato però con chi sono in atto. Tutto rinviato, invece, per la cena e la conferma di Ballardini: si comincia a metterla in dubbio e circolano i nomi di Nicola e Maran. I tifosi hanno chiesto a gran voce la permanenza del tecnico romagnolo, artefice di una salvezza conquistata con largo anticipo: “Li capisco, sono delusi, hanno sofferto, ma non posso farmi condizionare dai tifosi. Chi mi insulta dovrebbe guardare in casa propria, chi mi urla vattene lo capisco, chi elenca i miei errori lo rispetto. Serve un colpevole e io mi prendo le mie responsabilità. Ma mai confermerò un tecnico per il parere dei tifosi, non posso seguirne gli umori”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.